Sport, 11 febbraio 2020

Dal Pian non molla: “Continuiamo a credere ai playoff! Risultato bugiardo, ma il Lugano ha fatto di più”

L’ex di turno ha parlato al termine del match perso dal suo Ambrì: “Siamo stati in partita fino al 3-1, ma ci è mancata cattiveria. Ora resta un posto a disposizione per i playoff”

LUGANO – L’obiettivo era chiaro: bissare la vittoria colta sia nell’ultimo scontro diretto, sia l’ultima volta che le due compagini si erano trovate di fronte alla Cornér Arena. Questa volta però il ghiaccio luganese non ha arriso all’Ambrì, che pur non giocando male e non demeritando, ha dovuto alzare bandiera bianca, contro un Lugano più granitico, più cinico e più quadrato. “È andata esattamente così, il derby è stato questo – ha spiegato Giacomo Dal Pian – Siamo stati in partita fino al 3-1, abbiamo creato diverse occasioni, ma magari ci è mancato un po’ di coraggio per via della paura di scoprirci troppo. Non siamo stati i soliti in fase offensiva: il Lugano ha sfruttato le occasioni”.

Il 5-1 è probabilmente bugiardo: Schlegel è stato determinante, così come il lavoro difensivo del Lugano…
L’analisi è perfetta. La fotografia esatta del match. Il risultato è bugiardo anche se non nego che loro hanno fatto qualcosa in più per vincerla. C’è delusione è inutile negarlo.

Dopo il gol annullato poteva rappresentare il momento chiave per ribaltare il match?
Bisogna dire che loro erano ancora in powerplay. Ma queste sono le partite: si decidono anche grazie alle emozioni. Chiaro che subire l’annullamento di una rete è una cosa negativa e potevamo approfittarne, ma non mi sento di dire che non ci abbiamo provato: l’atteggiamento è stato positivo. È mancata la malizia nello slot.

L’ultimo derby l’avevate dominando: cosa è cambiato questa volta?
Non credo che ci abbiano messo in grande difficoltà dal punto di vista del gioco. Alla fine ci siamo comportati bene sul ghiaccio. Entrambe le squadre hanno avuto occasioni, soltanto che loro le hanno sfruttate, noi no. A fare la differenza rispetto al derby di dicembre è stato il loro atteggiamento in fase difensiva: tra la zona neutrale e il loro terzo hanno concesso poco e hanno giocato semplice.

Con questa sconfitta, con la vittoria del Friborgo… la classifica è peggiorata. Ci credete ancora all’obiettivo playoff?
Onestamente penso che un posto sia andato. Se prima cinque squadre si giocavano due posti, con questo successo il Lugano ha fatto un grosso passo in avanti. Siamo consapevoli della nostra situazione: ci crediamo ancora ed è giusto porsi degli obiettivi che possono darti stimoli importanti.

Guarda anche 

Coronavirus, lo sport per pochi intimi: in dubbio i playoff

BERNA – Il Consiglio Federale ha deciso: tutte le manifestazioni con più di 1'000 persone, fino al prossimo 15 marzo, sono annullate. La causa è i...
28.02.2020
Sport

Lugano, la lista Lega-UDC sprona i sostenitori: "Tutti a votare per difendere il terzo seggio!"

In una campagna elettorale, quella di Lugano, contraddistinta per ora dall'arrivo del Coronavirus e dalla questione aeroporto il rischio, per la lista Lega-UDC, &egra...
28.02.2020
Ticino

Mountain bike? Scopri il top del Ticino

Lugano - Per tutto il 2020 prosegue a gonfie vele, anzi a “gonfie ruote”, la collaborazione di Lugano Region con il pluricampione mondiale e olimpico Nino Sch...
27.02.2020
Ticino

"Lugano è diventata troppo Italian style"

Oggi a presentarsi è Flavio Pesciallo, candidato uscente per il Consiglio comunale di Lugano che il prossimo 5 aprile cercherà di mantenere il suo posto nel...
27.02.2020
Ticino