Ticino, 04 febbraio 2020

"Se potessi libererei il macello dai molinari"

Mancano poco più di due mesi alle elezioni comunali e, fra alcune settimane, i ticinesi dovranno scegliere i loro rappresentanti in Consiglio comunale e in municipio. Ma chi sono i candidati e, soprattutto, cosa vogliono cambiare del loro comune? Nelle prossime settimane incontreremo alcuni di loro per conoscerli meglio e scoprire quali sono le loro idee.

Il primo che abbiamo incontrato è Andrea Sanvido, candidato uscente al Consiglio comunale che in aprile si ripresenta per un nuovo mandato.


Signor Sanvido, che cosa fa quando non è candidato? Si potrebbe presentare brevemente?


Mi chiamo Andrea Sanvido ho 33 anni, convivo con Noemi e abbiamo uno splendido bambino di 2 anni e mezzo. Ci siamo conosciuti in banca dove lavoro da 12 anni, occupandomi di clientela privata individuale.

Nel mio tempo libero adoro correre e allenarmi in palestra, sono appassionato di sport e grandissimo tifoso del FC Lugano e del Milan.  


Quali sono, a suo avviso, le priorità di Lugano? Cosa cambierebbe se ne avesse la facoltà?

A mio avviso le priorità di Lugano devono essere l’attenzione particolare alla disoccupazione e l’assistenza, un fenomeno sempre più presente, non ci rendiamo davvero conto che ci sono tanti luganesi che non arrivano alla fine del mese.

Un altro punto fondamentale è promuovere la nostra città all’estero come meta turistica e per viverci, abbiamo tutto a portata di mano ma non riusciamo ancora a sfruttare tutto il nostro potenziale.

Un’altra priorità devono essere i grandi progetti, su tutti il polo sportivo e quello culturale. Se avessi la facoltà libererei la zona del macello trovando ai molinari un’altra sistemazione che non sia quella attuale.


Perchè i luganesi dovrebbero votarla?

Perché sono umile e semplice, a me piace ascoltare le persone e cercare di trovar loro una soluzione alle loro difficoltà. Collaboro bene anche con tutti, per me non è importante da quale partito nascono le idee, ma come possiamo portarle a termine se favoriscono i luganesi. Da quando sono in consiglio comunale ho lavorato cercando di rappresentare tutte le fasce di età, la preferenza indigena ad esempio nasce da una mia mozione.  

kc

Guarda anche 

Anche a porte chiuse il Casinò Lugano non si ferma.... si passa online!

L’11 marzo il Casinò ha chiuso le sue porte prima per lo “stato di necessità” stabilito dal Canton Ticino e poi per la “situa...
30.03.2020
Ticino

"Non oso immaginare una Locarno senza il Moon and Stars e il film Festival"

Nelle scorse settimane la vita di praticamente tutti i ticinesi è cambiata radicalmente e ci siamo dovuti abituare ad una nuova realtà che, fino a poco fa, ...
23.03.2020
Ticino

Ora è ufficiale: Linus Klasen saluta il Lugano

LUGANO – Ormai era nell’aria, si attendeva soltanto il comunicato del Lulea e del Lugano, dopo che il suo agente aveva confermato di non aver ricevuto nessun&...
23.03.2020
Sport

Mortalità del Coronavirus, un medico ticinese analizza i dati (VIDEO)

Su Internet in questi giorni sta circolando un'intervista a un medico ticinese, Medico Ospedaliero presso il reparto di terapia intensiva di una clinica di Lugano, in...
20.03.2020
Ticino