Svizzera, 29 dicembre 2019

"Speriamo di rivedervi numerosi", gli auguri-gaffe dell'Ufficio di collocamento

Dopo aver scritto gli auguri di fine anno, l'Ufficio cantonale del lavoro del canton Ginevra avrebbe dovuto pensarci due volte prima di pubblicarli. In effetti, i servizi, il cui compito è anche e soprattutto quello di trovare un impiego ai disoccupati, ha augurato agli utenti della piattaforma LinkedIn "di trovarvi sempre più numerosi nel 2020". L'errore è stato rapidamente corretto, ma non abbastanza in fretta da non essere notato da diversi utenti che hanno poi segnalato il messaggio all'account Instagram "Suisse Romande Libre", che lo ha ripubblicato in un immagine scherzosa diventata molto popolare. "Gli ospedali e le pompe funebri fanno gli stessi auguri?" è il testo che accompagna l'immagine dei poco felici auguri dell'ufficio cantonale.

I funzionari da parte loro si difendono dall'accusa di scarsa sensibilità e sostengono che il messaggio era indirizzato ai dipendenti e non agli utenti. "La pagina LinkedIn dell'ufficio cantonale del lavoro è in realtà destinata agli specialisti delle risorse umane che collaborano con essa e non alle persone in cerca di lavoro", ha affermato Laurent Paoliello, portavoce del dipartimento del lavoro. Ciò è stato immediatamente corretto ma troppo tardi perché non fosse notato."

Guarda anche 

“Ginevra più bravo di noi e con più voglia”: Walker inchioda il Lugano

LUGANO – Dopo il trionfo ottenuto nel derby e la vittoria conseguita a Losanna, dopo i rigori, il Lugano ha terminato la sua settimana con un KO interno contro il G...
16.02.2020
Sport

Vendeva documenti falsi ai connazionali per aiutarli a ottenere il permesso di soggiorno, arrestato

Il Ministero pubblico di Ginevra sta indagando su possibili frodi commesse nell'ambito del programma "Papyrus", un programma volto a regolarizzare gli stran...
29.01.2020
Svizzera

Ginevra spende 56'000 franchi per far cambiare sesso all'omino dei cartelli pedonali

L'omino stilizzato che siamo abituati a vedere nei cartelli pedonali non è abbastanza “inclusivo” per il comune di Ginevra, che ha deciso di spende...
17.01.2020
Svizzera

In carcere per aver pagato gli operai 20 centesimi all'ora

Il titolare di una società fallita nel 2018 è stato denunciato da quindici dei suoi ex dipendenti e posto in detenzione preventiva a Ginevra. L'accusa &...
16.01.2020
Svizzera