Sport, 19 dicembre 2019

Da mattatore a salvatore del Lugano: sarà Kossmann il prossimo allenatore?

L’ex ZSC potrebbe prendere il posto di Kapanen, e di Domenichelli, sulla panchina bianconera: l’ultima sua presenza alla Cornèr Arena concise con gara-7 di finale del 2018…

LUGANO – C’è un buco ampio, enorme, da riempire in casa Lugano: dopo l’allontanamento di Sami Kapanen dalle parti della Cornèr Arena si lavora per trovare il nuovo head coach. Un traghettatore fino a fine stagione per poi ripartire? Possibile. Un allenatore col quale ripartire per costruire e iniziare un nuovo cammino anche in vista della nuova stagione? Sarebbe, probabilmente, meglio per non ritrovarsi nella stessa situazione fra qualche mese.

Al momento sulla panchina bianconera, fino a Natale, ci sarà Hnat Domenichelli: da DS ad head coach il passo è stato breve. Ma lo stesso ex numero 76 ha chiarito che sicuramente da gennaio non sarà più lui a gestire gli allenamenti, a definire le linee, a prendere per mano il gruppo: insomma, arriverà un nuovo allenatore.

Tra le varie opzioni al vaglio della società bianconera, c’è un nome che sta prendendo piede stando a diversi media e ad alcune voci di corridoio: quello di Hans Kossmann. Proprio l’ex Ambrì, che in Leventina al suo primo anno, da subentrante a Pelletier, non riuscì ad andare oltre ai playout, mentre l’anno successivo venne esonerato a fine gennaio. Kossmann, però, rammenta ricordi poco piacevoli al Lugano: era lui l’allenatore di quello Zurigo che, preso in corso d’opera durante la stagione, superò gli stessi bianconeri nella finale dei playoff, laureandosi campione svizzero nella famosa gara-7 andata in scena sulle rive del Ceresio nel 2018.

Insomma da mattatore a salvatore del Lugano: è questo il futuro che attende il 57enne? Staremo a vedere…

Guarda anche 

Lugano da pazzi: 15’ di follia che costano punti e serenità

LUCERNA – È proprio vero. Il calcio è strano, il calcio è vario, il calcio è bello perché in pochi istanti può cambiare tu...
13.07.2020
Sport

Dal Lugano all'Ambrì: "Sono pronto a far parte del mondo leventinese"

LUGANO - La notizia dell’ingaggio di Jörg Eberle tecnico giovanile dell’Ambrì Piotta non ha lasciato insensibili tifosi bianconeri ...
13.07.2020
Sport

Paulo Henrique Andrioli: “A Lugano ho lasciato il cuore. Grecia? Passione e ossessione”

È un freddo mattino del 2 febbraio 1992. Stadio di Cornaredo, Lugano ha ripreso da alcuni giorni preparazione la seconda fase del massimo campionato &E...
12.07.2020
Sport

Coronavirus: lo Zurigo fa tremare la Super League. Rischio fallimento?

ZURIGO – Si sta allargando a macchia d’olio la presenza del COVID-19 nel massimo campionato svizzero di calcio – e non solo, visto che anche la Challeng...
12.07.2020
Sport