Svizzera, 18 dicembre 2019

Triste storia di amore tra una svizzera e un algerino

 Lui, algerino, ha 39 anni. Lei, svizzera, 48. Si conoscono e si frequentano su internet. Sboccia l’amore. Lei vola in Algeria e i due convolano a nozze. Lui segue la sua consorte e viene a vivere in Svizzera, dove ottiene un permesso di soggiorno.

L’amore appassisce in fretta. Dopo tre anni di vita comune la coppia si separa. È lei a deciderlo. Lui non lo accetta e reagisce malamente. Viene condannato per violenze e minacce di morte, nei confronti della suocera e del suo compagno.

Lui continua a vivere in Svizzera. Grazie all’assistenza sociale, visto che non lavora. Dopo un paio di anni la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) si rifiuta di rinnovare il suo permesso di soggiorno. Visto il divorzio, vista la mancata integrazione in Svizzera, vista la dipendenza dall’aiuto sociale, la SEM decide che l’uomo deve tornare in Algeria.

L’ex moglie,
interpellata, non si oppone. Spiega di non avere alcuna intenzione di tornare insieme a un uomo definito “autoritario e violento”, senza rispetto per le donne, considerate “impure”. L’uomo però non ha vuole saperne di tornare a casa. Inizia tutta la trafila dei ricorsi, conditi con un certificato medico secondo cui avrebbe sofferto di “depressione, tristezza e insonnia” in seguito alla separazione della moglie. È per questo, a suo dire, che non riuscirebbe a lavorare.

I giudici non se la bevono. Fanno notare che l’uomo non ha mai lavorato, nemmeno quando stava con sua moglie. E così respingono il ricorso. Prima quelli del Tribunale amministrativo federale, poi quelli del Tribunale federale, con sentenza pubblicata ieri. La triste storia di amore si conclude dunque in Algeria, dove, verosimilmente, l’uomo sarà ora obbligato a tornare.

Guarda anche 

Viene truffata due volte e finisce per essere condannata per riciclaggio

Una donna residente in Vallese è riuscita a farsi truffare due volte dalla stessa persona e, se ciò non fosse abbastanza, è finita per essere condann...
16.02.2024
Svizzera

Vuole spostare l'auto di pochi centrimetri mentre è ubriaca, si ritrova con 10'000 franchi di multa

È una vicenda quantomeno singolare, per non dire sfortunata, quella avvenuta a una donna di Lucerna un sabato pomeriggio nell'estate del 2022. La donna si era ...
13.02.2024
Svizzera

Perde 40'000 franchi col gioco d'azzardo, ma la banca doveva fermarla (e dovrà risarcirla)

Un debito di 40'000 franchi di una ex cliente di PostFinance, contratto a causa di un errore informatico della banca, dovrà essere cancellato. La giustizia rit...
11.02.2024
Svizzera

Espulso dalla Svizzera dopo aver commesso più di 30 crimini e accumulato centinaia di migliaia di franchi di debiti

Il Tribunale federale ha confermato l'espulsione di un cittadino serbo arrivato in Svizzera all'età di 15 anni e che nei suoi 33 anni di permanenza ha comm...
16.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto