Svizzera, 03 dicembre 2019

Nuovo attacco a un furgone portavalori nel canton Vaud, tre veicoli incendiati

Un nuovo attacco contro un furgone portavalori si è verificato lunedì nel Canton Vaud. Un furgone di proprietà della Posta è stato rapinato intorno alle 19:40 vicino al villaggio di Daillens. Gli autori sono fuggiti dopo aver dato fuoco ai veicoli.

Il furgone portavalori è stato costretto a fermarsi da due veicoli e gli autisti sono stati costretti a lasciare il loro furgone sotto la minaccia di armi da fuoco, comunica la polizia vodese. I criminali, il cui numero non è stato determinato, hanno aperto le porte del furgone con esplosivi e sequestrato il carico.

Poco dopo, gli autori hanno dato fuoco ai tre veicoli per poi ripartire in una direzione sconosciuta, presumibilmente a bordo di grandi veicoli neri.

Secondo un testimone della scena, l'attacco è avvenuto a una cinquantina di metri dalle case, su una strada che porta al centro logistico della Posta.

Nonostante un importante dispositivo di polizia, gli autori della rapina sono tuttora in fuga.

Guarda anche 

Condannati gli attivisti pro clima che avevano occupato una filiale del Credit Suisse

I dodici attivisti pro clima che avevano occupato una succursale del Credit Suisse nel 2018 e che erano stati assolti nel processo di primo grado lo scorso gennaio sono f...
25.09.2020
Svizzera

L'accoltellamento di Morges era un attentato terroristico, "vendetta contro lo Stato svizzero"

L'autore presunto dell'accoltellamento di Morges (vedi articoli correlati) era sotto osservazione dalla polizia federale per possibili legami con il terrorismo is...
17.09.2020
Svizzera

Un uomo pugnalato a morte a Morges, arrestato il presunto autore

Un uomo è stato accoltellato a morte sabato sera in un ristorante di Morges, nel canton Vaud. Il presunto aggressore, che aveva fatto perdere le sue tracce, &egrav...
13.09.2020
Svizzera

Sostiene di vivere nel terrore a causa del marito ma il tribunale non le crede

Una donna kosovara residente nel canton Vaud ha denunciato il marito per presunti maltrattamenti, ma il giudice del tribunale di prima istanza non le ha creduto. "...
07.09.2020
Svizzera