Ticino, 18 novembre 2019

Rubavano in rustici e depositi nel Bellinzonese: tre giovani arrestati

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che negli scorsi giorni sono stati arrestati un 24enne svizzero domiciliato nel Bellinzonese, un 23enne della Bosnia Erzegovina domiciliato nel Luganese e un 21enne svizzero residente nel Locarnese.

A loro si è giunti grazie a una mirata attività investigativa posta in atto dagli inquirenti della Polizia cantonale in seguito a una serie di furti con scasso in rustici e depositi. Stando a quanto ricostruito, gli arrestati, con ruoli e responsabilità differenti, sottraevano attrezzi da giardinaggio come decespugliatori, soffiatori, tosaerba e motoseghe.

Le principali ipotesi di reato sono quelle di furto aggravato, danneggiamento e ripetuta violazione di domicilio. Ingente l'ammontare della refurtiva e dei danni riscontrati.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Pamela Pedretti. 

Guarda anche 

Lugano ha deciso, la Foce dalle 20.30 nei weekend solo per 200 persone

E alla fine, il Municipio ha deciso di chiudere. Purtroppo le liti, il poco rispetto del senso civico con rifiuti lasciati ovunque e assembramenti che vanno contro le reg...
09.07.2020
Ticino

Il DSS chiede prudenza

Dal 1° di luglio a oggi si contano in Ticino 36 nuovi casi accertati di persone positive al Coronavirus e due ospedalizzazioni. Nel giro di poco più di una set...
09.07.2020
Ticino

"Cosa sta succendo alla Fondazione La Fonte di Neggio?"

In relazione a quanto emerso in un articolo pubblicato sul "Mattino della Domenica" riguardo a presunte irregolarità alla Fondazione La Fonte di Neggio, ...
09.07.2020
Ticino

Frontaliere espulso dopo 27 anni in Ticino: "Giusto così"

Il Tribunale federale, con sentenza datata 19 giugno e pubblicata ieri, ha confermato la revoca del permesso G a un frontaliere che lavorava in Ticino dal 1988.   ...
09.07.2020
Ticino