Ticino, 13 novembre 2019

Giovanni Albertini: "Felice che ci sarà la pista natalizia. Grazie alla città, ma soprattutto ai privati"

“Il 15 luglio 2019 ho proposto con altri consiglieri comunali di Lugano un villaggio di Natale con la pista di ghiaccio al Parco Ciani. Dopo aver saputo che si doveva aspettare due anni per capire se si potesse fare o meno, ho cercato almeno di prendere contatto con la Città di Lugano per capire se si potesse portare almeno la pista di ghiaccio quest’anno in centro città”. Inizia così il post facebook al vetriolo che il consigliere comunale Giovanni Albertini pubblica con un bersaglio ben preciso: il municipale Roberto Badaracco, che ieri ha escluso – almeno per quest’anno – a TeleTicino la possibilità di una pista di ghiaccio sul lago in quanto “alcuni aspetti richiedono tempi di approfondimento più lunghi”.

“Ho inviato – continua Albertini – dei preventivi della pista e ho ricevuto risposta che non avevano più il Budget per poterla fare. Mi sono quindi attivato per cercare uno Sponsor privato, mi ha contattato Artioli e ho girato il contatto a chi di dovere. Quindi Signor Badaracco non prendiamoci per i fondelli! Vabbè che aprile e’ alle porte, ma questo modo di fare a me non piace!”.

E ancora: “Ricandidarsi per questa Città dove si cerca sempre di prevalere sugli altri tra partiti e alcuni candidati a me non va molto! Dovessi sollecitare un ulteriore legislatura lo farei esclusivamente per dare seguito a tutte le mozioni proposte, per non lasciare il lavoro a metà strada, ma sarà la mia ultima! In politica ci vuole ricambio e nuove idee, non matusa che rimangono per 20 anni”.

Guarda anche 

"Quali conseguenze per chi sapeva del padre violento e non ha segnalato?"

Quali saranno le conseguenze per i docenti che sapevano del clima di violenza all'interno di una famiglia siriana, dove il padre per anni ha maltrattato moglie e figl...
12.07.2020
Ticino

8 anni di carcere al padre di famiglia che maltrattava moglie e figli, "nel mio paese si fa così"

Dovrà scontare otto anni di carcere il 49enne padre di famiglia siriano a processo con l'accusa di aver maltrattato brutalmente moglie e figli con la giustific...
11.07.2020
Ticino

"Il virus non è mutato"

L'aumento dei contagi da coronavirus in Svizzera (e in Ticino) continua a creare preoccupazione. Le autorità cantonali, per esempio, hanno nuovamente alzato il...
10.07.2020
Ticino

Lugano ha deciso, la Foce dalle 20.30 nei weekend solo per 200 persone

E alla fine, il Municipio ha deciso di chiudere. Purtroppo le liti, il poco rispetto del senso civico con rifiuti lasciati ovunque e assembramenti che vanno contro le reg...
09.07.2020
Ticino