Opinioni, 17 ottobre 2019

Treni in Ticino: Frontalieri seduti, svizzeri in piedi

Leggo parecchie lamentele di pendolari all'indirizzo delle Ffs. Sono sicuramente giustificate perché in certi orari i treni sono delle vere e proprie scatole di sardine. Ma siamo sicuri che la colpa sia delle Ffs e non di chi ha avuto la sciagurata idea di allargare la rete ferroviaria alla vicina Italia?

Quando i treni partivano da Chiasso questi problemi non c'erano. Poi si è deciso che dovevano partire da Como, Albate Camerlata, Varese o addirittura Malpensa. Il risultato è che questi treni arrivano in Svizzera già stipati di frontalieri. E i pendolari ticinesi
si vedono costretti a stare in piedi, sempre se riescono a salire sul treno. Una sorta di Apartheid al contrario!

Così dopo averci invaso le strade, ora i frontalieri ci hanno invaso anche i treni. La soluzione per risolvere questo grave problema che impedisce ai residenti di muoversi sarebbe semplice: riportare il capolinea dei Tilo a Chiasso, rispettivamente Stabio. E poi che i frontalieri si arrangino per venire in Svizzera o meglio che restino a casa. Tanto la stragrande maggioranza di loro è assolutamente inutile alla nostra economia. 

Lettera firmata

Guarda anche 

Frontalieri: disdire la Convenzione del 1974 per il 31 dicembre

La caduta del governo italiano fa di nuovo saltare i tempi della ratifica del nuovo accordo sulla fiscalità dei frontalieri. Tale accordo non è certo ent...
23.07.2022
Svizzera

Stadler Rail firma il più grande contratto della storia delle ferrovie svizzere

Il Tribunale amministrativo federale ha respinto il ricorso del produttore Alstom è stato respinto dando così il via libera alla firma del contratto tra ...
01.06.2022
Svizzera

In Ticino mancherà personale? Il sindacalista: "Assumete più frontalieri!"

Il rischio che in futuro in Ticino manchi manodopera dovrebbe essere contrastato assumendo più frontalieri. È questa, in pratica, l'opinione del segreta...
19.05.2022
Ticino

"Contrastare il frontalierato insieme all'Italia?"

È immaginabile che in futuro la Svizzera collabori con l'Italia per constratare il fenomeno del frontalierato? È la domanda che il Consigliere nazionale...
17.03.2022
Svizzera