Svizzera, 23 settembre 2019

Evaso dal carcere a Zugo, lo ritrovano in Brasile otto anni dopo

Un detenuto fuggito nel 2010 dalla prigione di Zugo è stato ritrovato in Brasile ed estradato in Svizzera. Il pubblico ministero di Lucerna lo sospetta di traffico di droga su larga scala e riciclaggio di denaro.

L'uomo è un kosovaro di 38 anni che stava scontando una pena detentiva di tre anni e mezzo per aggressione, messa in pericolo di vite altrui e minacce.

Era riuscito a evadere dal carcere nascondendosi in un cassonetto della spazzatura.
Dopo la sua fuga, l'uomo è fuggito in Brasile dove è entrato con un nome falso e con documenti falsi, ha affermato lunedì il Ministero pubblico di Lucerna. Un mandato di arresto internazionale era stato emesso nei suoi confronti. Nel 2018, gli inquirenti avevano poi finalmente rintracciato in Brasile. La polizia brasiliana lo ha arrestato a casa sua e in seguito è stato estradato in Svizzera questo settembre.

Il pubblico ministero di Lucerna sospetta che il kosovaro abbia importato grandi quantità di eroina in Svizzera tra la primavera del 2004 e il dicembre 2007. L'inchiesta è ancora in corso. È anche sospettato di riciclaggio di denaro e possesso illegale di armi.

Guarda anche 

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

"L'Italia convoca l'ambasciatrice svizzera per i confini chiusi. E noi?"

Le limitazioni al confine tra la Svizzera e l'Italia per i controlli degli spostamenti tra i due paesi saranno al centro di un incontro tra l'ambasciatrice della ...
05.05.2020
Svizzera

La CEDU condanna la Svizzera, ma per il Tribunale federale la sentenza è "incomprensibile"

La Svizzera non dispone di una base giuridica sufficiente per incarcerare una persona condannata a seguire una misura terapeutica. La Corte europea dei diritti dell'u...
20.04.2020
Svizzera

Riapertura dei valichi, "abbiamo calato le braghe"

La decisione dell'Amministrazione federale delle dogane di riaprire, seppur parzialmente, alcuni valichi doganali sarebbe stata dettata da pressioni dell'Italia s...
16.04.2020
Ticino