Svizzera, 23 settembre 2019

Evaso dal carcere a Zugo, lo ritrovano in Brasile otto anni dopo

Un detenuto fuggito nel 2010 dalla prigione di Zugo è stato ritrovato in Brasile ed estradato in Svizzera. Il pubblico ministero di Lucerna lo sospetta di traffico di droga su larga scala e riciclaggio di denaro.

L'uomo è un kosovaro di 38 anni che stava scontando una pena detentiva di tre anni e mezzo per aggressione, messa in pericolo di vite altrui e minacce.

Era riuscito a evadere dal carcere nascondendosi in un cassonetto della spazzatura.
Dopo la sua fuga, l'uomo è fuggito in Brasile dove è entrato con un nome falso e con documenti falsi, ha affermato lunedì il Ministero pubblico di Lucerna. Un mandato di arresto internazionale era stato emesso nei suoi confronti. Nel 2018, gli inquirenti avevano poi finalmente rintracciato in Brasile. La polizia brasiliana lo ha arrestato a casa sua e in seguito è stato estradato in Svizzera questo settembre.

Il pubblico ministero di Lucerna sospetta che il kosovaro abbia importato grandi quantità di eroina in Svizzera tra la primavera del 2004 e il dicembre 2007. L'inchiesta è ancora in corso. È anche sospettato di riciclaggio di denaro e possesso illegale di armi.

Guarda anche 

Verso una settimana lavorativa di 67 ore?

Una revisione della legge federale sul lavoro prevede di autorizzare settimane di lavoro di 67 ore, riferiva domenica "Le Matin Dimanche", che cita un documento...
20.01.2020
Svizzera

Fischer lancia il Mondiale casalingo: "Sognare non costa nulla"

ZUGO - La nazionale rossocrociata ha mire ambiziose: i prossimi Mondiali del gruppo A si svolgeranno proprio nel nostro paese dall’8 al 24 maggio (sedi ...
20.01.2020
Sport

Richiedente l'asilo picchia la compagna incinta per farla abortire, condannato (ma niente carcere né espulsione)

Un richiedente l'asilo iracheno è stato riconosciuto colpevole di lesioni semplici per aver picchiato ripetutamente la compagna incinta per farla abortire. Non...
13.01.2020
Svizzera

Asilanti non vengono rinviati in Italia, "il TAF mina l'Accordo di Dublino"

L'UDC ha duramente criticato alcune recenti sentenze del Tribunale amministrativo federale di vietare il rinvio in Italia di richiedenti l'asilo. Con "queste...
09.01.2020
Svizzera