Sport, 22 settembre 2019

Da milionari a squattrinati: ci pensa la UEFA a sostenere i calciatori

Nasce “UEFA for players”, un’app a sostegno degli ex atleti che li aiuterà a gestire i rapporti con i media e le loro finanze

NYON – I calciatori e gli ex calciatori possono trovarsi di fronte a una serie di difficoltà e insidie, anche fuori dal campo da gioco. Senza un aiuto concreto questi problemi possono acuirsi e così la UEFA ha inaugurato l’iniziativa “UEFA For Players”, insieme a ex giocatori, che conoscono queste esperienze.

La prima tappa è un’app per tutti i giocatori d’Europa a livello élite che aiuterà i giocatori a gestire il rapporto con i media e i social media, così come la gestione finanziaria. Tale iniziativa è stata pensata per colmare alcune lacune e utilizza alcune video simulazioni e studi di casi concreti. Viene presentata sottoforma di gioco, offrendo le informazioni più aggiornate sulla gestione della carriera nel calcio.

Uno dei temi più importanti toccati tramite l’app riguarda la gestione dei risparmi accumulati durante la carriera professionistica: dopo il ritiro, il 40% degli ex calciatori esaurisce i risparmi in cinque anni. Ovviamente, stando agli studi, i più a rischio sono i giovani perché le associazioni criminali possono offrire denaro per manipolare il risultato di un incontro: i calciatori vengono quindi informati sulle trappole delle combine.

Un’altra tematica è quella del futuro al termine della carriera, che non si sa quando può arrivare a causa di infortuni o cali di forma.

Guarda anche 

Montagne russe in Leventina, con vista sulla Champions e con la paura per Zwerger

AMBRÌ – 3 punti in un weekend, tenendo conto della trasferta slovacca e dell’impegno complicato alla Bossard Arena di venerdì, possono essere ac...
13.10.2019
Sport

GALLERY – Oggi è tornato in campo, Djokovic nel frattempo si è dato al sumo

TOKYO (Giappone) – Il problema alla spalla, che ne ha condizionato anche l’ultimo US Open,  è ormai un brutto ricordo e Novak Djokovic è pr...
01.10.2019
Sport

Legittima difesa e limiti della democrazia rappresentativa

Con 50 voti contro 35 (+ un’astensione) il Gran Consiglio nella seduta dello scorso 16 settembre ha bocciato sia l’iniziativa popolare intitolata “Le vi...
28.09.2019
Opinioni

Situazione delle acque sostanzialmente confortante

Si sarebbe dovuto intitolare così almeno uno degli articoli pubblicati dopo la diffusione del recente rapporto sull’analisi dell’acqua redatto dal Labo...
20.09.2019
Ticino