Mondo, 05 settembre 2019

Migrante autore dell'omicidio che scatenò le proteste di Chemnitz condannato a 9 anni e mezzo di carcere

La morte del giovane Daniel Hillig (nella foto a sinistra) per mano di due migranti a Chemnitz, nella Germania orientale, aveva suscitato una viva commozione nel paese e avevano scatenato settimane di proteste nella cittadina tedesca.

Uno dei due probabili autori dell'aggressione, Alaa Sheikhi, era stato catturato poco dopo i fatti. Sheikhi, 24 anni, richiedente asilo siriano, è ora stato condannata a nove anni e mezzo di carcere per l'omicidio di Hillig.

Si pensa che il richiedente asilo siriano di 24 anni sia stato aiutato da un iracheno, noto come Farhad A., che è stato accusato di omicidio colposo e gravi danni fisici. Nonostante le ricerche e mandato di ricerca internazionale, finora la polizia non è stata in grado di localizzarlo e l'uomo si trova, probabilmente, ancora a piede libero.

Durante il processo, l'accusa ha chiesto una pena detentiva di undici anni, affermando che l'omicidio aveva comportato un "alto grado di brutalità" e che la vittima non aveva avuto la possibilità di difendersi o di fuggire.

Gli avvocati della difesa, d'altro canto, hanno chiesto che le accuse venissero ritirate citando la mancanza di prove. Hanno anche sostenuto che il tribunale non dovrebbe prendere una decisione in base al clima politico.

In una dichiarazione rilasciata da Sheikhi alla corte poco prima che fosse reso pubblico il verdetto, ha dichiarato: "Spero di non essere la seconda vittima del vero autore".

Immediatamente, dopo che il verdetto fu letto in tribunale, gli avvocati di Sheikhi hanno fatto sapere che avrebbero fatto appello contro la decisione.

Guarda anche 

Rifugiato afghano ferisce gravemente una giardiniera a Berlino, "infastidito nel vedere una donna lavorare"

Un rifugiato afghano ha aggredito sabato una donna che stava lavorando in un parco di Berlino. Secondo quanto riferito, l'uomo era infastidito dal fatto che una donna...
06.09.2021
Mondo

Regolamento di conti in centro a Trieste, almeno 8 feriti in una sparatoria

Come riportano i media italiani, una sparatoria è scoppiata poco prima delle 8 di sabato mattina davanti a un bar in centro a Trieste, nel nordest dell'Italia....
04.09.2021
Mondo

Lasciano morire una detenuta perchè pensavano simulasse un malore, assolti quattro carcerieri

Il 14 giugno 2018 una donna di 29 anni è morta all'ospedale universitario di Basilea dopo aver tentato di impiccarsi nella prigione in cui era detenuta. Il car...
28.08.2021
Svizzera

Aveva aggredito a coltellate i genitori e il fratello mentre dormivano, due anni dopo viene denunciato

Un cittadino italiano, oggi 24enne, è accusato di aver aggredito a coltellate i genitori e il fratello a Trimbach, nel canton Soletta. I fatti risalgono a agosto 2...
25.08.2021
Svizzera