Sport, 20 agosto 2019

Svolta epocale negli stadi: vietati anche i “vaffa” da parte delle curve

La decisione è stata presa in Francia seguendo il nuovo protocollo imposto dal piano di lotta alle discriminazioni: vietati anche cori e striscioni omofobici

PARIGI (Francia) – Chi all’interno di uno stadio di calcio non ha mai sentito le curve insultare i tifosi avversari e le squadre rivali con il classico “vaffa”? Ecco, dimenticatevelo. In Francia, infatti, anche quelli sono vietati.

In terra transalpina, infatti, è scattata la fase di tolleranza zero nei confronti non solo dell’omofobia ma anche dei cori pieni di insulti scanditi dalle curve.

Sabato l’arbitro della sfida Nancy-Le Havre ha sospeso la partita per qualche minuto per dei cori a sfondo
omofobico degli ultrà locali. Una decisione che segue il nuovo protocollo imposto dal piano di lotta alle discriminazioni voluto da Lega, Federazione e Ministero dello Sport.

Ma anche il classico coro contro il PSG urlato dai tifosi del Rennes è finito nel rapporto del delegato di gara: l’arbitro non ha fermato la partita per i “vaffa”, ma tali frasi andranno lo stesso al vaglio della commissione disciplinare che può comminare multe o chiudere le curve colpevoli.

Insomma, una svolta epocale.

Guarda anche 

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Altro primato per CR7: è il più insultato sui social

MANCHESTER (Gbr) – Che voglia lasciare lo United, vista l’assenza della Champions League e il rapporto non idilliaco col neo tecnico Ten Hag, è cosa no...
04.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

Gianluca Pessotto, il dramma di un calciatore perduto

TORINO (Italia) - Il 27 giugno 2006 l’Italia calcistica è nella bufera: l’inchiesta dei magistrati ha appena scoperchiato un sistema di corruzione...
29.07.2022
Sport