Mondo, 04 agosto 2019

Il marito della "zingaraccia" che ha minacciato Salvini: "Ho rubato sì, ma agli svizzeri"

"A Salvini andrebbe tirato un proiettile in testa" è il proposito poco amichevole, ripreso da "Il Giornale", di una zingara residente in Italia nei confronti del ministro dell'Interno. Parole che hanno innescato l'ennesima polemica, ma non tanto per la dichiarazione della donna in questione ma per la risposta dello stesso Salvini che su Twitter ha scritto: "Ma vi pare normale che una zingara a Milano dica ‘’A Salvini andrebbe tirata una pallottola in testa’’? Stai buona, zingaraccia, che tra poco arriva la ruspa".



Le parole del leader leghista hanno, come detto, scatenato polemiche per il termine usato ("zingaraccia") e le condanne della sinistra.

Alla vicenda si sono poi interessati i media italiani, con il programma "Stasera Italia", che ha mandato in onda un servizio dove hanno intervistato la donna protagonista della polemica. "Rubavo, certo, tutto ciò che mi capitava. Ho combattuto tutta la vita affinché i miei figli non finissero allo stesso modo", ha detto la nomade. "Servirebbe un proiettile, sì, l’ho detto: mi sento minacciata. Lui ce l’ha con il nostro popolo", ha quindi aggiunto. «Lui (riferendosi a Salvini, ndr) ci vuole sterminare, ha demolito molti campi rom, dove andrebbero i miei figli? A rubare, per forza".

In seguito viene intervistato anche il marito della donna, e si scopre che i soldi per costruire la sua villetta se li è "guadagnati", a suo dire, rubando in Svizzera "Ho rubato per costruire questa casa e per far crescere i miei figli. Sono stato in carcere per furto e truffa, ma non a danno degli italiani. Ho rubato agli svizzeri perché loro sono hanno i soldi. E li ho portati qui". Da notare la risposta della reporter che nell'intervista definisce l'uomo "un Robin Hood". Magari ha rubato a "ricchi svizzeri", rimane da capire chi sarebbero i poveri a cui avrebbe distribuito questi soldi...


Guarda anche 

Como: regala un panino a un richiedente l'asilo, lui la violenta

Gli agenti della squadra volante della Questura di Como hanno arrestato ieri sera in flagranza di reato un cittadino nigeriano di 31 anni che stava violentando una donna ...
31.10.2020
Mondo

Due svizzeri multati a Luino perché erano in auto senza mascherina

Due giovani cittadini elvetici sono stati multati ieri pomeriggio poco dopo essere entrati in Italia dal valico di Dirinella, perché non indossavano la mascherina ...
31.10.2020
Svizzera

L'attentatore di Nizza sbarcato a Lampedusa, "Italia screditata in tutto il mondo"

Sarebbe partito dalla Tunisia e sbarcato a Lampedusa all'inizio di ottobre l'attentatore islamico che giovedì ha brutalmente ucciso tre persone a Nizza, ne...
30.10.2020
Mondo

Hockey: e se il campionato si prendesse una pausa?

FRIBORGO – I numeri dei contagi da Covid-19 sono in ampia e costanza ascesa, aumentano anche i ricoveri e le presenze in terapia intensiva e, stando a quanto riport...
21.10.2020
Sport