Sport, 26 luglio 2019

“La mia anima sta piangendo di dolore”. L’urlo della moglie di Dadashev

La compagna del pugile russo deceduto per i gravi danni rimediati durante un incontro di box ha parlato della tragica perdita

LOS ANGELES (USA) – Non voleva fermarsi, non voleva gettare la spugna, neanche quando il suo allenatore aveva già deciso di interrompere il match. Maxim Dadashev voleva continuare a combattere, voleva difendere quei 13 incontri disputati e tutti vinti, ma il 28enne non aveva fatto i conti col destino e con la morte che, purtroppo, è giunta qualche giorno dopo il suo incontro disputato contro Subriel Matias.

Dadashev, terminato l’incontro, è crollato a terra ed è entrato in coma in ospedale, un coma indotto nel tentativo di fermare l’emorragia cerebrale causata dai 261 colpi alla testa subiti sul ring.
Le lesioni al cervello erano gravi, tanto gravi da condurlo alla morte a soli 28 anni. Ha lasciato una moglie, Elizaveta Apushkina, e il figlio Daniel.

La famiglia vive a Los Angeles da tempo e proprio la moglie ha condiviso il suo dolore, il suo urlo tramite Instagram. “Amore mio! Sei nel mio cuore per sempre. La mia anima si lacera per il dolore senza di te! Ora inizia il momento più difficile per la nostra famiglia!”.

Guarda anche 

Pesca subacquea fatale: muore il campione di snowboard

GOLD COAST (Australia) – Due volte campione del mondo di snowboard, portabandiera della sua Australia alle Olimpiadi del 2014 di Sochi: a 32 anni Alex Pullin &egrav...
09.07.2020
Sport

Condivisero le foto dell’incidente di Kobe Bryant: otto poliziotti indagati!

LOS ANGELES (USA) – Una roba da non crederci: otto poliziotti della contea di Los Angeles sono sotto inchiesta per aver condiviso e diffuso le foto macabre della sc...
05.03.2020
Sport

Una morte improvvisa a 24 anni: lo sport piange Poeti Norac

CANBERRA (Australia) – Un grande dolore attanaglia non solo la Francia, ma tutto il mondo del surf e dello sport: la giovane surfista Poeti Norac è molta pre...
09.02.2020
Sport

Addio Kobe e Gianna : il 24 febbraio l’ultimo saluto nel “suo” Staples Center

LOS ANGELES (USA) – Lunedì 24 febbraio non sarà una data come tante altre, non solo per Los Angeles ma per l’intera America. Così come pe...
07.02.2020
Sport