Ticino, 24 luglio 2019

Ex esercente del Locarnese condannato a tre anni per tentata violenza carnale

Tre anni di prigione, di cui 26 mesi sospesi per un periodo di prova di due anni e 10 mesi da espiare. È questa la sentenza che – riferisce il Corriere del Ticino – la Corte delle Assise criminali di Locarno ha pronunciato nei confronti di un esercente di 53anni svizzero, di origini macedoni, ritenuto colpevole di tentata coazione sessuale e tentata violenza carnale ai danni di una 19enne svizzera.

I fatti – risalenti al marzo del 2015 – si sono svolti nell’albergo di Locarno di cui l’imputato era titolare. La presidente della Corte Manuela Frequin Taminelli in aula ha spiegato che l’uomo “non si è fatto scrupoli ad abusare di una giovane e ha continuato a dare sfogo ai suoi istinti, masturbanodosi, anche dopo aver desistito dall’avere un rapporto completo”.

Inoltre, l’uomo “ha agito per pura soddisfazione, mostrandosi indifferente al fatto che la ragazza gli avesse confidato di essere stata abusata dal padre in passato”.

Il difensore dell’ex esercente Massimo Quadri – riporta il Cdt – ha chiesto il proscioglimento dal reato di violenza carnale e ha chiesto “una pena massima di 2 anni con il beneficio della sospensione condizionale”. La difesa – scrive il quotidiano – ha annunciato di ricorrere in appello.

Guarda anche 

"Rielezione Cassis è solo la logica del meno peggio"

*Di Lorenzo Quadri   Che la verde-anguria Regula Rytz (verde fuori, rossa dentro), posizionata a sinistra della sinistra, non sia stata eletta in Consiglio ...
11.12.2019
Ticino

Delitto di Caslano, chiesti 16 anni per il nipote che uccise la nonna

16 anni di carcere. È la richiesta che la procuratrice pubblica Margherita Lanzillo ha chiesto ai danni del 24enne che nel luglio 2018 uccise la nonne a colpi di m...
11.12.2019
Ticino

Cittadini criminalizzati, mentre i veri delinquenti…

*Dal Mattino della Domenica. Di Lorenzo Quadri Storica (per chi si accontenta) sentenza del Tram, Tribunale amministrativo cantonale, sul tema &...
11.12.2019
Ticino

Delitto di Caslano, il nipote: "Non volevo ucciderla, ma solo minacciarla"

“Volevo solo minacciarla, non ucciderla”. Si difende così a processo il 24enne che la notte dello scorso 6 2018 uccise la nonna a Caslano con una dozzi...
11.12.2019
Ticino