Sport, 19 luglio 2019

Lotta e sconfigge due volte il cancro: firma un contratto con clausola di 70'000'000 col club del suo cuore

Davvero particolare la storia di Yeray Alvarez che, firmando un contratto di 7 anni con l’Athletic Bilbao, può guardare con serenità al futuo

BILBAO (Spagna) – Rinnovo contrattuale con clausola rescissoria fissata a 70'000'000 di Euro. E dov’è la novità vi chiederete… in effetti non c’è nulla di inusuale, ma la storia di Yeray Alvarez è davvero particolare e sta facendo commuovere un po’ tutti

Il classe 1995 ha sempre giocato per l’Athletic Bilbao, fin dalla terza squadra – il Baskonia – passando per il Bilbao Athletic, fino ad arrivare nella prima squadra del club basco. Ma Yeray ha dovuto combattere per due volte contro il tumore.

Nel dicembre 2016, appena 21enne, infatti gli venne diagnosticato un tumore ai testicoli, due mesi dopo aver fatto il suo debutto in Liga. Dopo soli 46 giorni, però, il calciatore fece ritorno in campo, il 4 febbraio 2017, ma i conti con la malattia non erano ancora chiusi: a giugno ecco che le analisi non lasciavano dubbi, parando di recidiva.

Il basco però a settembre 2017 venne nuovamente dichiarato guarito e abile a tornare sui campi, tornando a giocare esattamente il 4 febbraio 2018, in occasione della giornata mondiale per la lotta al cancro. Da lì in poi non ha praticamente più mancato una partita, tanto da ottenere un rinnovo di ben sette anni da parte del club in cui è cresciuto.

Guarda anche 

Niente da fare: Ronaldinho resta ai domiciliari!

ASUNCION (Paraguay) – Niente libertà per Ronaldinho: il ricorso che chiedeva la revoca degli arresti domiciliari per lui e per il fratello presentato dai leg...
14.07.2020
Sport

Lugano da pazzi: 15’ di follia che costano punti e serenità

LUCERNA – È proprio vero. Il calcio è strano, il calcio è vario, il calcio è bello perché in pochi istanti può cambiare tu...
13.07.2020
Sport

Pazzesco Bale: non gioca e si mette a dormire in panchina!

MADRID (Spagna) – Che sia di fatto un separato in casa lo si era capito da mesi, che il suo futuro non sarà più con la maglia del Real addosso anche, ...
12.07.2020
Sport

Paulo Henrique Andrioli: “A Lugano ho lasciato il cuore. Grecia? Passione e ossessione”

È un freddo mattino del 2 febbraio 1992. Stadio di Cornaredo, Lugano ha ripreso da alcuni giorni preparazione la seconda fase del massimo campionato &E...
12.07.2020
Ticino