Svizzera, 11 luglio 2019

La COMCO multa otto imprese nell’inchiesta "leasing auto"

La Camera per le decisioni parziali della Commissione della concorrenza (COMCO) ha multato otto società finanziarie che si sono scambiate delle informazioni sui tassi di leasing per auto. L’inchiesta si conclude con delle conciliazioni e multe per circa 30 milioni di franchi. Nel corso di diversi anni, delle società finanziarie attive nel leasing auto hanno elaborato un sistema di scambio di informazioni sui tassi di interesse.

Queste imprese hanno condiviso delle informazioni sulle azioni praticate nel quadro di manifestazioni così come elementi di calcolo del tasso di leasing, tabelle relative al valore residuo e i costi dei contratti.

Fatta eccezione per Ford Credit Switzerland GmbH, le imprese coinvolte nell’inchiesta si sono impegnate attraverso delle conciliazioni con le autorità svizzere della concorrenza a mettere fine alle loro pratiche illecite. Le imprese che si sono autodenunciate hanno approfittato di una riduzione parziale della multa. La prima ad averlo fatto, Mercedes-Benz Financial Services Schweiz AG, ha beneficiato di una riduzione completa.

In sostanza, le multe comminate ammontano per AMAG Leasing AG a (in ordine alfabetico) 8.5 milioni di franchi, per BMW Finanzdienstleistung (Schweiz) AG a 6.6 milioni, per FCA Capital Suisse SA a 4.4 milioni, per Multilease AG a 2.8 milioni, per Opel Finance SA a 2.1 milioni, per PSA Finance Suisse SA a 2.4 milioni e per RCI Finance SA a 3.1 milioni di franchi.

Questa decisione può essere oggetto di un ricorso presso il Tribunale amministrativo federale. La procedura ordinaria a carico di Ford Credit Switzerland GmbH continua, ragione per cui la decisione è stata presa dalla Camera per le decisioni parziali della COMCO.

Guarda anche 

Per il Tribunale federale la pandemia non giustifica la liberazione di un detenuto

La pandemia di coronavirus non giustifica il rilascio di una persona in detenzione preventiva, secondo il Tribunale federale, a condizione che le raccomandazioni dell'...
04.06.2020
Svizzera

Ex ministro gambiano rifugiato in Svizzera si lamenta di aver ricevuto solo un panino durante un'udienza

L'ex ministro della Gambia Ousman Sonko, sospettato di crimini contro l'umanità per aver ordinato atti di tortura e rifugiatosi in Svizzera, ritiene essere...
03.06.2020
Svizzera

Migrante condannato per abusi sessuali, non verrà punito perchè ha sposato la sua vittima

Un siriano di 32 anni residente in Vallese eviterà qualsiasi pena connessa alla sua condanna per abusi sessuali perchè ha in seguito sposato la vittima, la ...
03.06.2020
Svizzera

Per Cassis le rimesse dei migranti verso il paese d'origine sono "essenziali" e vanno garantite durante la pandemia

Fra le attività che hanno dovuto chiudere a causa della pandemia di Coronavirus vi sono anche le agenzie di trasferimento fondi (come Western Union), un servizio m...
02.06.2020
Svizzera