Mondo, 01 luglio 2019

Carabiniere riaccompagna un marocchino drogato a casa, questo lo accoltella

Nella notte tra sabato e domenica un carabiniere è stato accoltellato da un cittadino marocchino a Montegranaro, nella regione delle Marche.

La vittima, un brigadiere di 59 anni, ha riportato ferite alla schiena ma sarebbe fuori pericolo.
Secondo quanto riferito da “Il Resto del Carlino”, il fatto si è verificato intorno alle 23, quando i carabinieri sono intervenuti dopo aver ricevuto segnalazione di un marocchino in evidente stato di alterazione psico-fisica nelle vie della cittadina italiana.

In preda alla furia, il nordafricano stava causando non pochi disordini aggirandosi nelle vicinanze del centro storico cittadino, dove si stava tenendo un evento popolare.

I carabinieri hanno provveduto ad allontanarlo dai partecipanti alla festa, portandolo negli uffici della caserma. Qui il marocchino è stato identificato e trattenuto per qualche ora, prima di essere riaccompagnato presso la propria abitazione.

Una volta arrivati a destinazione, tuttavia, la situazione è degenerata. Ancora non sono chiare le modalità in cui si è svolta l'aggressione ma ad un certo punto, il magrebino si è scagliato contro uno dei carabinieri che lo aveva riaccompagnato a casa, pugnalandolo alle spalle con un coltello.

Lo straniero è stato immediatamente immobilizzato dai colleghi del ferito, mentre qualcuno provvedeva ad allertare i soccorsi. I sanitari sono accorsi sul posto ed hanno caricato il carabiniere sull'ambulanza, trasportandolo al pronto soccorso.

Guarda anche 

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

Il marito della "zingaraccia" che ha minacciato Salvini: "Ho rubato sì, ma agli svizzeri"

"A Salvini andrebbe tirato un proiettile in testa" è il proposito poco amichevole, ripreso da "Il Giornale", di una zingara residente in Italia...
04.08.2019
Mondo

Espulso dopo aver ricevuto 200'000 franchi dall'assistenza e con molteplici condanne, "non si è integrato"

Il tribunale amministrativo di Berna ha confermato l'espulsione di un camerunese, residente in Svizzera da 10 anni. I giudici confermano così la decisione dell...
04.08.2019
Svizzera

"Un esempio di integrazione", il passato in Svizzera dell'uomo che ha spinto una madre e suo figlio sui binari

Ha un passato in Svizzera il cittadino eritreo che lunedì scorso spinse sui binari una madre e suo figlio di 8 anni, uccidendo quest'ultimo rimasto travolto da...
31.07.2019
Svizzera