Mondo, 24 giugno 2019

Algeria, cristiano condannato per "esercizio di culto non musulmano"

Un giovane cristiano di Akbou, città del nord dell'Algeria, è stato condannato giovedì scorso dalla corte a una multa di 50'000 dinari (circa 400 franchi) per "esercizio di culto non musulmano e senza autorizzazione". Il giovane era stato ascoltato il 29 maggio dal giudice dello stesso tribunale cittadino. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a due anni di carcere contro l'imputato.

Il 17 ottobre 2018 la gendarmeria mise i sigilli alla chiesa "Città di rifugio", struttura annessa alla Chiesa protestante d'Algeria (EPA), che esiste dal 2013 ad Akbou, l'imputato aveva proceduto all'installazione di un altare per consentire ai fedeli di celebrare le messe domenicali. Il 16 maggio era stato quindi convocato dalla magistratura, la quale aveva descritto il caso come "un esercizio di culto senza autorizzazione".

Per l'avvocato e attivista per i diritti umani Sofiane Ikken, "in questo caso, l'articolo 42 della Costituzione che sancisce l'inviolabilità delle libertà di coscienza e di opinione è stato ignorato” e che "questo tipo di processi mette direttamente in discussione la Costituzione, che sancisce la libertà di culto. Questo sistema di autorizzazioni è solo un mezzo di pressione per controllare meglio i religiosi".

Sofiane Ikken, mettendo in discussione il sistematico rifiuto di erigere luoghi di culto non musulmani, ritiene che "le autorità che spingono i cristiani a nascondersi prima di portarli davanti alla giustizia". 

Fonte

Guarda anche 

Tifosi algerini in Francia festeggiano la vittoria della nazionale causando disordini e scontri. Morta una donna

Dopo la qualificazione dell'Algeria nelle semifinali della Coppa d'Africa del 2019 migliaia di tifosi algerini sono scesi in strada in tutta la Francia per celebr...
13.07.2019
Mondo

Mostra il sedere in diretta : escluso dalla nazionale!

ALGERI (Algeria) – Videogiochi che passione! Ma una passione che a volte costa caro: chiedete per informazione a Haris Belkebla, giocatore classe ’94 del Bres...
13.06.2019
Sport

Niente presepe natalizio a Palazzo federale "per rispetto della neutralità dello stato"

Ogni anno, a Palazzo federale viene posto un albero di natale all'entrata, di fronte alle statue dei tre svizzeri. Ma a parte questo, e poco altro, per Natale il Parl...
10.06.2019
Svizzera

Suora decapitata e mutilata in Centrafrica. “Uccisa per un rito tribale”

Una suora appartente a una piccola comunità religiosa attiva in Africa è stata trovata morta decapitata lunedì mattina, nel villaggio di Nola, vicino...
23.05.2019
Mondo