Sport, 18 giugno 2019

VIDEO – Ricordate Donis? Dopo la retrocessione, una bistecca d’oro gli costa una valanga di insulti

L’ex attaccante del Lugano è stato sommerso di parolacce mentre era in vacanza per un video postato su Instragram

Nella stagione 2015-16, pur segnando soltanto 4 reti in campionato (condite da 7 assists, alle quali aggiunse altre 4 marcature in Coppa Svizzera), Anastasios Donis riuscì comunque a infiammare e a esaltare i tifosi del Lugano, trascinando i bianconeri alla salvezza e alla finale di Coppa Svizzera persa poi contro il retrocesso Zurigo al Letzigrund.

Il giovane greco, in seguito, ha vestito la maglia del Nizza e quella dello Stoccarda, con la quale, non è riuscito però a evitare l’amara e atroce retrocessione in 2a Bundesliga al termine dello spareggio contro l’Union Berlino di Urs Fischer.

Proprio quella retrocessione non è ovviamente andata giù ai tifosi dello Stoccarda che lo hanno insultato tramite Instagram, quando il 22enne greco ha postato un video durante il quale si accingeva a gustare, durante le sue vacanze, una bistecca d’oro tagliata e condita dal famoso chef  Salt Bae.

“Sei serio? Per favore vai via, vai lontano! Non hai minimamente capito cosa significhi essere dello Stoccarda!”, ha scritto un suo follower. “Via da Stoccarda!!!”, ha aggiunto un altro. “Questo significa buttare i soldi dalla finestra, indipendentemente da quello che fai”. Alcuni internauti, però, continuano a chiedergli di restare fedele alla squadra nonostante la retrocessione.

Non sono esattamente giorni felici per Donis che settimana scorsa era stato molto criticato per essere rimasto un minuto in live su Instragram chiedendo consigli ai suoi followers in merito alla nuova capigliatura.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Enjoy

Un post condiviso da Tassos Donis (@tassosdonis) in data:

Guarda anche 

Il calcio e l’FC Lugano piangono Pietro Anastasi

TORINO (Italia) - La notizia è giunta in una tranquilla serata e ha lasciato gli appassionati di calci e i tifosi del mondo del pallone che fu con l’amaro in...
18.01.2020
Sport

Novoselskiy non è contento: un passo indietro per il Lugano

LUGANO – Quest’estate poteva diventare il nuovo proprietario dell’FC Lugano, sette mesi dopo Leonid Novoselskiy non solo non è il presidente del ...
17.01.2020
Sport

GALLERY – Vittoria e festa con 15 "influencer“ italiane: il Manchester City si è dato alla pazza gioia

MANCHESTER (Gbr) – Non sarebbe certo una primizia, non sarebbe certo una cosa mai accaduta, ma resta il fatto che se fosse vera potrebbe sollevare un polverone. Sti...
16.01.2020
Sport

Effetto McIntyre: il Lugano ha ritrovato (forse) sé stesso e le reti di Klasen

LUGANO – Prima del 13 dicembre c’era un Lugano che faticava tremendamente non solo a centrare punti, ma anche a poter contare sulle reti dei suoi stranieri. D...
16.01.2020
Sport