Svizzera, 31 maggio 2019

Tre morti in una presa d'ostaggi a Zurigo

Due donne e un uomo sono rimaste uccise in una presa d'ostaggi a Zurigo venerdì mattina. La tragedia si è verificata nel distretto di Friesenberg. Una delle due donne prese in ostaggio ha chiamato la polizia per chiedere aiuto poco dopo le 5 del mattino, riferisce la polizia municipale zurighese. Allo stesso tempo, un abitante del edificio accanto ha avvertito la polizia dopo aver sentito grida e richieste di aiuto.

Le prime forze di intervento della polizia municipale sono giunte sul posto poco prima delle 5:30. Immediatamente, il sequestratore - uno svizzero di 60 anni - si è rivolto ai poliziotti dalla finestra. Ha detto loro che aveva preso due donne in ostaggio e ha minacciato di ucciderle se la polizia non si fosse ritirata immediatamente.

Successivamente, i rinforzi della polizia - comunali e cantonali - sono arrivati ​​sulla scena, compresa l'unità speciale di intervento "Scorpione" e un gruppo di negoziatori della polizia. Il quartiere è stato chiuso. I negoziati sono stati avviati e mantenuti con il sequestratore, ha detto a Keystone-ATS un portavoce della polizia municipale.

Durante i negoziati, il sequestratore ha annunciato la sua disponibilità a arrendersi alle 08:30, ha detto il portavoce. Durante l'ultimo contatto, l'uomo ha affermato si sarebbe arreso e che sarebbe uscito dieci minuti dopo. Invece, poco dopo, sono stati sparati diversi colpi nell'appartamento. L'unità speciale d'intervento è allora immediatamente entrata in azione.

La polizia ha trovato sul posto tre persone gravemente ferite nell'appartamento. Sono decedute tutti e tre, nonostante i tentativi di rianimazione. I dettagli sulle circostanze che hanno portato alla presa d'ostaggi non sono ancora resi noti.

Guarda anche 

Tra cuore, testa e malasorte: il Lugano resta convalescente

LUGANO – “Ci avete fatto arrabbiare”. Questo il senso, reso meno volgare, dello striscione apparso ieri sera in Curva Nord prima, durante e dopo il succ...
08.12.2019
Sport

Attivisti di sinistra attaccano Mörgeli e Köppel lanciandogli delle bibite

Attivisti di sinistra, membri della "Revolutionäre Jugend Zürich" ("gioventù rivoluzionaria") hanno attaccato il Consigliere nazional...
02.12.2019
Svizzera

Droga, alcool e furti: Il centro asilanti fuori controllo di Zurigo

Droga, alcool, violenza, furti, viavai di persone non autorizzate. “Centro asilanti fuori controllo” è il titolo di un articolo pubblicato mercoled&igr...
21.11.2019
Svizzera

Ambrì, beffa Noreau. Lugano inconsistente

LUGANO/AMBRÌ - Doppia sconfitta per le ticinesi di hockey. Dopo la vittoria alla Corner Arena e in quel di Bienne, ieri sera l’Ambrì Piotta ha cu...
03.11.2019
Sport