Svizzera, 22 maggio 2019

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna durante l'edizione 2018 del Montreux Jazz Festival. Lo riporta il portale romando "24 heures".

L'uomo, 30 anni e sposato con tre figli, aveva trascinato la sua vittima in un parco vicino per poi palpeggiarla per circa 30 minuti. Dei passanti, sentendo le urla della donna, sono accorsi facendo fuggire l'aggressore che è riuscito a far perdere le sue tracce. In seguito gli inquirenti sono riusciti a identificarlo e arrestarlo grazie alle tracce DNA presenti sulla vittima. Inizialmente accusato di stupro, il trentenne è stato infine condannato per coazione sessuale.  

Guarda anche 

Vicenda Crypto, diversi politici sapevano delle attività di spionaggio

La vicenda riguardante la società Crypto e i documenti d'archivio segreti rivelati continuano a scuotere il mondo politico svizzero. La stampa domenicale ripor...
16.02.2020
Svizzera

"La sentenza svizzera posso buttarla nella spazzatura"

L'ex presidente della Federcalcio tedesca (DFB) Theo Zwanziger (nella foto) ha duramente criticato la giustizia svizzera, tre settimane prima di un processo nel caso ...
16.02.2020
Svizzera

I rifugiati possono chiedere prestazioni sociali per i figli che abitano all'estero

I rifugiati in Svizzera devono avere accesso alle stesse prestazioni sociali degli svizzeri. Così ha stabilito venerdì il Tribunale federale, che si è...
15.02.2020
Svizzera

Un Consigliere nazionale è indagato dalla Turchia per sostegno al terrorismo

La Turchia ha aperto un’inchiesta penale nei confronti del consigliere nazionale basilese Mustafa Atici (PS, al centro nella foto), secondo quanto riferisce il gior...
14.02.2020
Svizzera