Svizzera, 22 maggio 2019

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna durante l'edizione 2018 del Montreux Jazz Festival. Lo riporta il portale romando "24 heures".

L'uomo, 30 anni e sposato con tre figli, aveva trascinato la sua vittima in un parco vicino per poi palpeggiarla per circa 30 minuti. Dei passanti, sentendo le urla della donna, sono accorsi facendo fuggire l'aggressore che è riuscito a far perdere le sue tracce. In seguito gli inquirenti sono riusciti a identificarlo e arrestarlo grazie alle tracce DNA presenti sulla vittima. Inizialmente accusato di stupro, il trentenne è stato infine condannato per coazione sessuale.  

Guarda anche 

SONDAGGIO – Super League a 12 squadre: favorevole o contrario?

LUGANO – Non sarà una semplice giornata come le altre quella del 23 novembre per la Super League, infatti i club saranno chiamati a esprimersi sui possibili ...
22.08.2019
Sport

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

Per Cassis la Svizzera non è una priorità: grazie PLR!

“Non mi sentirete mai dire Switzerland first”. Chi ha pronunciato questa frase? Il manager straniero di una multinazionale? Un soldatino o una soldatina del P...
05.08.2019
Svizzera

Cassis: "Da me non sentirete mai dire che la Svizzera viene per prima"

"Da me non sentirete mai dire Switzerland First": lo afferma il consigliere federale Ignazio Cassis in un intervista pubblicata domenica dal SonntagsBlick, seco...
05.08.2019
Svizzera