Svizzera, 22 maggio 2019

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna durante l'edizione 2018 del Montreux Jazz Festival. Lo riporta il portale romando "24 heures".

L'uomo, 30 anni e sposato con tre figli, aveva trascinato la sua vittima in un parco vicino per poi palpeggiarla per circa 30 minuti. Dei passanti, sentendo le urla della donna, sono accorsi facendo fuggire l'aggressore che è riuscito a far perdere le sue tracce. In seguito gli inquirenti sono riusciti a identificarlo e arrestarlo grazie alle tracce DNA presenti sulla vittima. Inizialmente accusato di stupro, il trentenne è stato infine condannato per coazione sessuale.  

Guarda anche 

"Utenti degli sportelli tartassati: la Posta faccia retromarcia!"

La Lega dei Ticinesi, in un comunicato trasmesso ai media, condanna fermamente la misura recentemente annunciata dalla posta di aumentare le commissioni per chi effettua ...
16.12.2019
Svizzera

Paratleta molestata e derubata sul treno da un gruppo di migranti

Erika Kälin è quasi completamente cieca, con una visione del tre percento in un occhio e dell'otto percento nell'altro. Come sciatrice di fondo, la pa...
16.12.2019
Svizzera

Vienna, rischio attentati a Natale: arrestato giovane con esplosivi

Massima allerta a Vienna per a causa di un possibile attentato nei giorni di Natale. L'allarme è scattato dopo l'arresto, avvenuto...
16.12.2019
Mondo

TAF giudica nuova legge sul canone anticostituzionale, chiesti cambiamenti

Il sistema di riscossione del canone radioTV è contrario alla Costituzione, perché crea disuguaglianze troppo grandi. Il Tribunale amministrativo federale i...
14.12.2019
Svizzera