Sport, 16 maggio 2019

Granitica dietro, cinica e cattiva davanti: è una Svizzera che incanta

Quattro partite, quattro vittorie, 12 punti, 20 gol fatti e 2 subiti: la Nazionale macina gioco e difende in maniera sempre più convincente

BRATISLAVA (Slovacchia) – Un quarto di finale già conquistato con largo anticipo, un atteggiamento sul ghiaccio da grande squadra che domina e impone il suo gioco, una difesa che chiude praticamente ogni varco e un attacco che incanta. È vero, la Svizzera non ha ancora incrociato le big del suo girone, ovvero Svezia, Cechia e Russia, ma resta il fatto che la squadra di Fischer sta mostrando una maturità già palesata l’anno scorso a Copenaghen, una quadratura difensiva da far invidia e un senso tattico da squadra esperta.

I dati e le statistiche non dicono tutto, ma spesso ci “azzeccano”. 12 punti conquistati, 2 reti incassate – entrambe da Genoni – in 240’ (miglior difesa fin qui del torneo), 20 gol realizzati, potendo contare sui 7 punti di Hirschier, sui 6 di Fiala e Praplan e sulle 3 reti in 4 partite di Gregory Hofmann. Davvero niente male per una Nazionale che in passato ci aveva abituato a stentare contro le piccole. Certo il 9-0 contro l’Italia sposta gli equilibri, ma 9 reti vanno comunque fatte…

Ora si avvicina la fase calda e il weekend in arrivo, con le sfide contro la Svezia e la temibilissima Russia, potrebbero darci una chiara indicazione le aspettative e delle prospettive future di una squadra che, piena di giovani rampanti, fin qui ha incantato, mettendo in mostra doti da gruppo scafato ed esperto… insomma, i progressi tanto decantati tre anni fa, sembrano davvero essere arrivati.

Guarda anche 

DS e mercato in sospeso: c’è ansia tra i tifosi!

LUGANO – Non è momento semplice da decifrare quello che stanno vivendo i tifosi del Lugano, alle prese con una situazione societaria e sportiva davvero unica...
23.05.2019
Sport

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna du...
22.05.2019
Svizzera

SONDAGGIO – Mercato fermo, DS disperso: Lugano, che fai?

LUGANO – Dopo gli arrivi di Reto Suri, Dominic Lammer, Sandro Zangger e di Sandro Zurkirchen – che hanno fatto da contraltare alle partenze di Elvis Merzlikin...
21.05.2019
Sport

Doppio sì alle urne, UE soddisfatta "ma non ci saranno concessioni"

L'UE ha accolto con soddisfazione il risultato delle votazioni federali svoltesi ieri in Svizzera. Tuttavia Bruxelles non farà nessuna concessione alla Confede...
20.05.2019
Svizzera