Magazine, 04 maggio 2019

Ma gli smartphone ascoltano quello che diciamo? "No, peggio"

In un modo o nell’altro è capitato a tutti. E a chi non è capitato, capiterà. Incontri un amico, ci parli e poco dopo, quando ti rimetti a smanettare sullo smartphone, sul display appaiono pubblicità commerciali relative agli argomenti appena trattati.

Ma come è possibile? È la tecnologia, bellezza. Verrebbe da dire parafrasando la celebre citazione del film “L’ultima minaccia”.

Come è possibile? Gli smartphone sono in grado di ascoltare le nostre conversazioni? No, secondo Tristan Harris, ex etico del design di Google. “Non ci sono registrazioni segrete, ma il sistema che usano è ancora più inquietante”, dice.

“All’interno di un server di Google o di Facebook c’è una specie di bambolina voodoo, che è la versione avatar di ogni utente. Ascoltare le conversazioni sarebbe inutile, esistono già dati a sufficienza che permettono di capire gusti, idee, opinioni e abitudini del soggetto in questione. I click, i like, le ricerche, il tempo di permanenza su un sito e su una pagina, bastano e avanzano per dare una rappresentazione accurata dell’utente”.

Guarda anche 

Il Dj più giovane del mondo ha solo quattro anni ed è già una star

Ha soli quattro anni ed è già una celebrità. Non stiamo parlando di un figlio di un personaggio famoso, ma di Archie Norbury: il bimbo che a suon di ...
21.05.2019
Magazine

La prima foto del royal baby

Del nome, ancora, non si sa niente. Il royal baby è però stato mostrato per la prima volta al pubblico nella mattinata di oggi. Il Duca e la duchessa del Su...
08.05.2019
Magazine

Michelle Hunziker "debutta" da trapper: il video diventa virale

ITALIA – È nata una nuova stella nella scena della musica trap italiana? A giudicare dai numeri che sta registrando il video su Youtube sembrerebbe...
07.05.2019
Magazine

Fine dell'attesa, è nato il royal baby

E' maschio il primo Royal Baby del principe Harry e di Meghan Markle, duca e duchessa di Sussex. L'ex attrice californiana l'ha dato alla luce in queste ore, ...
06.05.2019
Magazine