Svizzera, 30 aprile 2019

Guida ubriaco senza patente, picchia i poliziotti e minaccia i giudici: il processo show di un pensionato che accumula denunce

"Non è la mancanza di un pezzo di plastica che mi impedirà di guidare." È cominciato con questa frase provocatoria il processo di un 60enne pensionato italiano, lunedì presso il Tribunale penale di Vevey (VD). L'uomo è accusato di aver guidato senza patente dal 2007, per di più spesso ubriaco.

Come riporta "20 minutes", il 60enne ra stato arrestato a maggio 2016, sotto l'influenza dell'alcool: era stato veloce a bere whiskey, che tenere nella sua auto, per distorcere i risultati del test. E ha in seguito affermato che era solo un passeggero: "Allora, perché bere e rifiutare il test alcolemico se fosse stato il caso", gli ha chiesto il giudice.

In un'altra occasione, mentre un rimorchio era stato parcheggiato nei pressi della sua proprietà, minacciò che lo avrebbe spostato se la polizia non fosse intervenuta. In effetti, il rimorchio finiva sulla strada cantonale, ostruendo completamente una delle due corsie della carreggiata. La polizia ha accusato il 60enne di aver utilizzato un veicolo senza targa per spostare il rimorchio. E quando la pattuglia di polizia è giunta al suo domicilio, l'uomo ha aggredito uno degli agenti. E per questo si è preso l'ennesima denuncia.

Fra i testimoni, un agente di polizia che sostiene di essere stato in passato minacciato di morte dall'imputato, confermandone l'aggressività. "Non lo conosco. È un bugiardo, un falso, è tutta una montatura", ha esclamato l'accusato, che era già stato condannato precedentemente al carcere.

E se ciò non fosse abbastanza, questo ex muratore ha ben pensato di minacciare e insultare il giudice dandogli dell'idiota, di volergli "spaccare la faccia" e "sparargli".

Tutti questi fatti sono contestati dalla difesa, la quale ha chiesto l'assoluzione per l'imputato. Il giudice, Laurent Maye, ha ricordato gli scritti e le dichiarazioni dello stesso accusato, contro i quali ha richiesto 10 mesi di reclusione per i vari reati di cui è stato accusato.

E la sentenza è stata confermata dalla corte sotto... gli applausi dello stesso pensionato condannato. Questi ha già annunciato di voler fare appello contro questo che ritene esser stato un "processo farsa".  

Guarda anche 

Una Svizzera giovane, grintosa e… vincente! Funziona la formula di Fischer

KREFELD (Germania) – Dopo i buoni risultati ottenuti negli scorsi anni ai Mondiali, e con il prossimo appuntamento iridato casalingo che si avvicina, la Svizzera st...
11.11.2019
Sport

L'aiuto ai clandestini continuerà ad essere un reato

Le persone che aiutano i migranti ad entrare illegalmente nel Paese saranno comunque punite. La commissione competente del Consiglio nazionale ha respinto con 15 voti fav...
09.11.2019
Svizzera

Abusava della figliastra minorenne e si filmava: espulso verso il Congo

Per oltre quattro anni ha abusato sessualmente della figliastra minorenne. Ha più volte fotografato e filmato i suoi abusi. Ha persino fatto abusare la vittima da ...
09.11.2019
Svizzera

Non può essere espulso perchè si è convertito al cristianesimo, la Corte europea sconfessa la Svizzera

Un richiedente l'asilo afghano non potrà essere rimpatriato perchè convertito al Cristianesimo. È quanto deciso dalla Corte europea dei diritti d...
06.11.2019
Svizzera