Mondo, 25 aprile 2019

Si sveglia dal coma 27 anni dopo, "che sia da incoraggiamento per le famiglie che vivono casi simili"

Rimasta ferita in un incidente stradale nel 1991, una 60enne cittadina degli Emirati arabi si è svegliata 27 anni dopo nell'ospedale dov'era stata trasferita. Al momento si trova stato stabile.

Munira Omar aveva 32 anni quando è rimasta ferita in un incidente stradale nel 1991, dopo aver preso il figlio a scuola nella città di Al-Ain, nell'est degli Emirati arabi. Il figlio, Omar, sopravvissuto allo schianto ha così potuto vedere la madre svegliarsi quasi tre decenni più tardi in un ospedale in Germania, dove era stata trasferita. "Ho sempre pensato che la salute di mia madre potrebbe migliorare", ha detto Omar, 32 anni, in un'intervista telefonica con l'agenzia AFP.

"Molti medici ci hanno detto di non aspettarsi tanto dopo 15 o 20 anni in coma, ma non gli ho mai dato ascolto", ha aggiunto. "Tutto è nelle mani di Dio e non ho mai perso la speranza", ha detto.

Il suo risveglio è stato, tuttavia, facilitato considerevolmente dal duro lavoro del personale medico tedesco, con sessioni regolari di fisioterapia e farmaci contro l'epilessia.

Il suo medico, Friedemann Müller, da parte sua preferisce parlare di stadio intermedio di "risveglio dal coma". La paziente, poco prima del risveglio, era in uno "stato di coscienza minima", in cui lei potrebbe "guardare qualcosa di particolare brevemente o reagire nel vedere il volto di suo figlio", ha detto.

"In un 'coma sveglio', i pazienti possono aprire gli occhi, ma non in coma 'tradizionale'. Nessun paziente si risveglia dal coma dopo 27 anni", ha spiegato alla rivista tedesca Der Spiegel.

Parlando di un caso "molto insolito," Müller ritiene che sia una speranza per molte persone nella stessa situazione. "Consiglierei ai parenti di rimanere in contatto con i pazienti. Parlare con loro ancora e ancora, esporli a nuovi stimoli, mobilitare e osservarli da vicino", ha aggiunto.

"Tuttavia, non v'è alcuna garanzia di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda i danni cerebrali causati dalla mancanza di ossigeno, che raramente migliorano", ha detto Müller.

Oggi 60enne, Mounira è in uno stato stabile ed è sottoposta a trattamento e fisioterapia negli Emirati Arabi Uniti. Si era svegliata in modo inspiegabile nel maggio 2018, ma la sua famiglia ha scelto di non rivelare subito l'informazione per rispetto della sua privacy.

"Volevamo vedere le sue condizioni stabilizzarsi prima di rendere nota la nostra esperienza e condividerla con gli altri nella stessa situazione”, ha spiegato il figlio Omar.

Guarda anche 

"Mia nonna è una scrofa inquinante", la canzone pro-clima cantata da bambini tedeschi e diffusa dalla TV pubblica

"Mia nonna è una scrofa inquinante" non sono, probabilmente, le parole che ci aspetta vengano pronunciate da un bambino. E ancora meno che questa frase f...
30.12.2019
Mondo

I Verdi tedeschi vogliono che i "rifugiati del clima" possano trasferirsi nei paesi occidentali

Chiunque abiti in una zona vicina al mare potrà presto trasferirsi in Germania? Sì, almeno secondo i Verdi tedeschi, i quali sostengono che intere popolazio...
23.12.2019
Mondo

L'economia tedesca sta arrancando (e anche l'Italia rischia)

Sono mesi sempre più problematici per l’economia della Germania, sempre più fiacca e intrappolata nel circolo vizioso della stagnazione prod...
09.12.2019
Mondo

Pompiere picchiato a morte al mercatino di Natale, commozione in Germania

La Germania è sotto shock dopo la brutale uccisione di un pompiere, picchiato a morte venerdì sera ad Augsburg, in Baviera. L'uomo di 49 anni stava rinc...
09.12.2019
Mondo