Sport, 12 aprile 2019

VIDEO - Zugo (e Lugano) sorridono: nulla di grave per Suri?

Il giocatore dei Tori, prossimo bianconero, è stato messo KO ieri sera da Almquist ma dovrebbe essere a disposizione per gara-2 di finale

BERNA – Avranno sudato freddo in simbiosi, tifosi e staff dello Zugo e del Lugano: il colpo subito ieri da Reto Suri da parte di Adam Almquist, durante gara-1 di finale per il titolo, è stato davvero violento e in tanti hanno temuto che quella carica alla testa sconsiderata avrebbe potuto avere effetti problematici sia nel breve che nel lungo periodo.

Invece, stando a quanto riportato da “Zentralpus”, il futuro attaccante del Lugano dovrebbe essere regolarmente in pista domani per gara-2 alla Bossard Arena, dove non ci sarà sicuramente il difensore del Berna, fermato precauzionalmente dal giudice unico in attesa di una decisione definitiva.

Il check, davvero brutto e violento, riporta in auge la tematica delle squalifiche leggere e delle pene misere che vengono inflitte di solito in Svizzera, a differenza di quanto avviene per esempio in NHL: con sospensioni molto lunghe e con sanzioni salatissime, molto probabilmente, ne vedremmo molti meno di atteggiamenti simili.

Guarda anche 

Tu chiamale follie da calendario: in LNA una classifica che non rispecchia la realtà

LUGANO – 55 punti in 40 partite, 6° posto in campionato: se il bottino ottenuto fin qui in campionato dal Lugano non è certo da montarsi la testa, la pos...
23.01.2020
Sport

“A Lugano ho fatto degli errori… Il ballo e la cucina: dopo l’esonero ero carico”: Celestini parla del suo addio

LUCERNA – La scorsa primavera era l’allenatore che per la seconda volta in tre anni aveva riportato il Lugano in Europa League, pochi mesi dopo Fabio Celestin...
23.01.2020
Sport

Una nuova agenda congiunta della Città e di Lugano Region per la promozione degli eventi

LUGANO- È stata presentata oggi in una conferenza stampa a Villa Ciani la nuova agenda degli appuntamenti di Lugano e del Luganese. Frutto del lavoro congiunto ...
21.01.2020
Ticino

Più soldi e meno carriera: la scelta di Junior fa felice il suo portafoglio

LUGANO – “Non voglio più giocare a Lugano, voglio guadagnare di più”. Con queste parole, più o meno, Junior ha messo Angelo Renzett...
21.01.2020
Sport