Svizzera, 11 aprile 2019

Prete multato per aver alloggiato un richiedente l'asilo in attesa di espulsione (e la sinistra si mobilita per lui)

Il pastore Norbert Valley (a destra nella foto) è stato interrogato giovedì mattina dal pubblico ministero di Neuchâtel, che prenderà la sua decisione tra qualche settimana. È perseguito con un multa per aver aiutato un richiedente asilo la cui domanda d'asilo era stata rifiutata. Presentando opposizione alla contravvenzione il religioso aveva ottenuto la possibilità di essere sentito dalle autorità.

Come riferisce “LeMatin.ch”, il parroco era stato multato nel 2018, per aver alloggiato un richiedente l'asilo togolese. Le autorità svizzere avevano ritenute senza fondamento la sua richiesta di asilo, e oltre a respingere la sua richiesta ne avevano ordinato l'espulsione.

Nel frattempo la sinistra e diverse associazioni vicine ad esse si sono mobilitate in favore dell'uomo. “Tutte le accuse contro di lui devono essere ritirate", afferma Julie Jeannet di Amnesty International secondo cui “criminalizzare un atto di solidarietà è assurdo".

Una petizione che chiede di abbandonare le accuse al prete e redatta da 2'600 firme è stata consegnata a uno dei procuratori ausiliari. Una decisione della giustizia è attesa nelle prossime settimane.

Guarda anche 

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Afflusso di ucraini, c'è chi vuole porre dei limiti

"La solidarietà verso i profughi ucraini comincia ad erodersi" titola domenica il "SonntagsZeitung", che riporta che i primi politici stanno me...
16.05.2022
Svizzera

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport