Ticino, 10 aprile 2019

7'554 franchi per difendere un ladro di scarpe

Ha vinto l’avvocato. È il men che si possa dire leggendo la sentenza emessa oggi dalla Corte delle assise correzionali nei confronti di un cittadino georgiano che nell’agosto scorso rubò un paio di scarpe alla Dosenbach di Lugano.

L’uomo, classe 1979, è stato riconosciuto colpevole di furto di poca entità (le scarpe valevano 79,90 franchi) e di contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti “per avere, senza essere autorizzato, consumato un imprecisato quantitativo di eroina e metadone”, tra il 23 e il 25 agosto 2018.

La condanna prevede una multa di 300 franchi, “con l’avvertenza che in caso di mancato pagamento per colpa sarà sostituita con una pena detentiva di tre giorni”.

Un caso bagatella, verrebbe da dire. Se non fosse per la nota spese dell’avvocato d’ufficio che ha difeso il cittadino georgiano. Lo Stato deve infatti versargli, tra onorario e spese, ben 7554,85 franchi.  

Guarda anche 

Merzlikins in pista con i Rockets… ma con Lugano in testa

BIASCA – Oggi inizia ufficialmente la stagione dei Ticino Rockets, guidati alla transenna da Alex Reinhard e da Sébastien Reuille che debutta nel suo nuovo r...
23.07.2019
Sport

Affitti a pigione moderata, incrementi graduali nei prossimi anni

È arrivata il 19 luglio la risposta all'interrogazione di Boris Bignasca in merito alla problematica degli appartamenti di Via Beltramina i cui sussi...
22.07.2019
Ticino

Blues to Bop 2019: alle origini del blues

La trentunesima edizione di Blues to Bop (29 agosto – 1 settembre) celebrerà la storia della musica blues con quattro giorni di concerti gratuiti e approfond...
22.07.2019
Ticino

Il finto cuoco di Berlusconi è potuto rimanere due anni in Ticino senza avere il permesso

Il finto cuoco di Silvio Berlusconi non ha mai ricevuto alcun permesso per stabilirsi in Ticino. Nel 2017 aveva chiesto il rilascio del permesso B, ma questi gli era stat...
14.07.2019
Ticino