Ticino, 14 marzo 2019

L'ex ministra PLR Laura Sadis: "Auspico che il PS mantenga il seggio"

Il soccorso radicale al PS prende sempre più piede di settimana in settimana. Dopo le affermazioni delle scorse settimane di di Dick Marty e di Diego Scacchi, adesso è l’ex Consigliera di Stato Laura Sadis a schierarsi pubblicamente a favore del mantenimento del seggio socialista in Governo.

Una situazione paradossale per il PLR, che ha impostato tutta la sua campagna elettorale scegliendo, con l’obbiettivo del raddoppio nell’Esecutivo, di “attaccare” proprio il seggio attualmente occupato da Manuele Bertoli. D’altrocanto, numeri alla mano, quella è l’unica poltrona realisticamente contendibile, dopo che la lista unica Lega-UDC ha blindato i seggi di Norman Gobbi e Claudio Zali.

Intervistata dalla Regione l’ex ministra usa parole chiare sul tema: “Non ritengo auspicabile che il Partito socialista perda il proprio seggio in Consiglio di Stato. (…) In Ticino si vota con un sistema proporzionale puro e, di conseguenza, credo che un rappresentante di un partito con la storia e la cultura politica del PS sia qualcosa di positivo. In questo modo si ha una sintesi equilibrata – non annacquata, equilibrata – di quella che, con questo sistema elettorale, diventa una lettura del Paese”.

E ancora più eloquente è un altro passaggio dell’intervista. Secondo Sadis “il rischio che il PS perda il seggio potrebbe portare a una riflessione ponderata da parte non solo degli aderenti al Partito Socialista, ma a tutti i simpatizzanti d’area. Nel senso che la consapevolezza di questa possibilità potrebbe portare le persone di area, prima di cambiare idea e mettere una crocetta altrove, a dare un voto di scheda ai socialisti. Portando quindi un effetto positivo sulla tenuta del Ps stesso”.

Guarda anche 

Uno svizzero e una dominicana in manette, sembra collaborassero con un grosso carico di cocaina dal Nord Europa al Ticino

LUGANO - Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Polizie comunali di Lugano, Ceresio Sud e Vedeggio comunicano che negli scorsi giorni sono stati arrestati un 27...
19.04.2019
Ticino

Beccato! Un giovane imbratta via Bossi, identificato (e denunciato) grazie all'impianto di videosorveglianza

CHIASSO - La Polizia cantonale comunica che è stato identificato e denunciato l'autore di una quindicina di danneggiamenti (graffiti) effettuati nella zona di ...
19.04.2019
Ticino

Borradori: "La croce rimane al suo posto"

l caso è chiuso. O almeno, si sta provando a chiuderlo. La croce d'acciaio, dal nome "Luca Divina" di Helidon Xhixha che rientra nella most...
18.04.2019
Ticino

Importanti modifiche alla Legge sul turismo

Il Consiglio di Stato, su proposta del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE), ha licenziato un messaggio che propone alcune importanti modifiche alla Leg...
17.04.2019
Ticino