Sport, 08 marzo 2019

C’è gran fiducia: una bolgia a sospingere il Lugano

Il 4-2 in favore dei bianconeri è di gran lunga il risultato più gettonato: campanilismo o meno, c’è voglia di stupire e di vedere una squadra diversa da parte dei tifosi

LUGANO – “4-1 per lo Zugo”, ha sentenziato Mauro Antonini con molta scaramanzia, ma anche il noto giornalista sportivo ticinese in cuor suo si augura di essere sbugiardato e di poter brindare al superamento del turno da parte del Lugano. Meno scaramantici e più convinti e carichi, in realtà, sono stati i nostri utenti che hanno partecipato al sondaggio che vi abbiamo sottoposto nella giornata di ieri.

L’89,3% infatti prevede che i bianconeri, apparsi comunque in crescita nell’ultima parte di regular season e capace di battere tre volte di fila lo Zugo in campionato, riusciranno a ribaltare il fattore pista e di qualificarsi per le semifinali incornando i Tori. Calcolando che fino a poche settimane fa Chiesa e compagni rischiavano di fare la fine dello Zurigo e facevano fatica a domare le partite, è un gran risultato che sottolinea una gran fiducia nei confronti del gruppo di Ireland.

Il gruppo, appunto, è quello che ha sempre fatto la differenza negli ultimi anni dalle parti del Ceresio e anche questa volta potrebbe risultare decisivo per centrare quel 4-2 finale nella serie in favore dei bianconeri pronosticato dal 68% dei partecipanti al sondaggio.

Non sarà un plebiscito, ma se paragonato al misero 10,7% che prevede un’eliminazione dei sottocenerini… certo un po’ di parte il voto sarà stato, un po’ il cuore avrà fatto la differenza, ma anche usando solo la testa non risulta così insensato sperare e pronosticare un possibile scatto di orgoglio da parte di una squadra che da sempre è stata considerata una squadra da playoff.

Guarda anche 

Tu chiamale follie da calendario: in LNA una classifica che non rispecchia la realtà

LUGANO – 55 punti in 40 partite, 6° posto in campionato: se il bottino ottenuto fin qui in campionato dal Lugano non è certo da montarsi la testa, la pos...
23.01.2020
Sport

“A Lugano ho fatto degli errori… Il ballo e la cucina: dopo l’esonero ero carico”: Celestini parla del suo addio

LUCERNA – La scorsa primavera era l’allenatore che per la seconda volta in tre anni aveva riportato il Lugano in Europa League, pochi mesi dopo Fabio Celestin...
23.01.2020
Sport

Una nuova agenda congiunta della Città e di Lugano Region per la promozione degli eventi

LUGANO- È stata presentata oggi in una conferenza stampa a Villa Ciani la nuova agenda degli appuntamenti di Lugano e del Luganese. Frutto del lavoro congiunto ...
21.01.2020
Ticino

Più soldi e meno carriera: la scelta di Junior fa felice il suo portafoglio

LUGANO – “Non voglio più giocare a Lugano, voglio guadagnare di più”. Con queste parole, più o meno, Junior ha messo Angelo Renzett...
21.01.2020
Sport