Svizzera, 01 marzo 2019

Dà fuoco a un bar perchè non era stato pagato, condannato a carcere e espulsione

Un tedesco di 43 anni è stato condannato a tre anni e cinque mesi di carcere per aver dato fuoco a un bar nel novembre 2016 a Lucerna. Dopo il carcere verrà espulso dal territorio svizzero per 12 anni.

L'uomo è stato condannato per incendio doloso e danni alla proprietà. È inoltre condannato a una sanzione pecuniaria di 15 aliquote giornalieri a 10 franchi. Dalla sua pena detentiva vengono detratti 376 giorni di prigione preventiva,si può leggere nella sentenza pubblicata giovedì.

Nel novembre 2016, l'imputato ha prima rotto la finestra di un bar ed è entrato per bere un whisky. Due settimane dopo, è entrato in un altro bar e gli ha dato fuoco.

Aveva lavorato per diversi mesi in questo stabilimento, ma non era stato pagato, si è giustificato l'uomo. Il bar messo a fuoco si trovava in un edificio di cinque piani con otto appartamenti.

Il tribunale penale di Lucerna ha anche dichiarato l'uomo colpevole di violazioni della legge federale sugli stupefacenti e di violazione di domicilio. Il giudizio non è ancora definitivo in quanto è stato presentato un ricorso.

Guarda anche 

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna du...
22.05.2019
Svizzera

Doppio sì alle urne, UE soddisfatta "ma non ci saranno concessioni"

L'UE ha accolto con soddisfazione il risultato delle votazioni federali svoltesi ieri in Svizzera. Tuttavia Bruxelles non farà nessuna concessione alla Confede...
20.05.2019
Svizzera

"Onore ai ticinesi", "ora so dove passare le mie vacanze". Le reazioni all'indomani del NO ticinese alla Legge sulle armi

Non è passato inosservato il NO del canton Ticino alla nuova legge sulle armi, unico cantone ad avere rifiutato la direttiva UE sulle armi. Il “no” tic...
20.05.2019
Svizzera

Si presenta all'incontro a luci rosse con la figlia di 3 anni, ma ad aspettarlo c'è la polizia

La polizia cantonale di Zurigo ha arrestato un uomo di 44 anni per sospetti atti di pedofilia. L'uomo, residente nel canton Argovia, è sospettato, tra le altre...
20.05.2019
Svizzera