Mondo, 28 febbraio 2019

A Parigi arrivano le vasche di Ikea sui bordi della Senna, ma agli ecologisti non piacciono: "Aberrazione ecologica"

immagine ikea
Da venerdì Ikea offrirà ai parigini la possibilità di fare il bagno in vasche nordiche installate lungo la Senna, come quelle che si vedono nella foto. L'obiettivo è di promuovere "il nuovo catalogo di primavera dedicato alla camera da letto e al bagno" in previsione della prossima apertura del suo primo negozio nella capitale francese.

Ma questa operazione di marketing non raccoglie i favori di tutti, in particolare degli ambientalisti di Parigi che ritengono l'idea "un'aberrazione ecologica". "Parigi non è lo showroom di Ikea", affermano i verdi in una nota. "Lo spazio pubblico parigino non è in affitto, né per i parigini, né per pochi fortunati e ancor meno per Ikea" si lamenta Jacques Boutault, sindaco verde di 2 ° arrondissement.

Per i verdi il gigante del mobile svedese è "il più grande consumatore di legno commerciale nel mondo", citando
un'inchiesta di "indagine Cash" che avrebbe dimostrato che parte di questo legno proviene da "provenienza illecita". "Ikea, accusata di usare del legno di contrabbando, installerà delle vasche idromassaggio all'aperto per fare pubblicità al suo nuovo negozio. Assolutamente assurdo quando vuoi lottare per il clima! ", riassume su Twitter David Belliard, presidente dei verdi.

Contattato da “20minutes.fr”, che riporta la vicenda, il gigante svedese da parte sua si difende sostenendo che l'operazione sarebbe “conforme alla carta del municipio di Parigi sugli eventi eco-responsabili” della capitale francese”. E aggiunge inoltre che le lampadine usate per illuminare le vasche sono a basso consumo energetico e che l'acqua delle vasche proviene dalla Senna stessa, dopo essere trattata. Che queste rassicurazioni siano sufficienti per calmare le coscienze ecologiche di Parigi, rimane da vedere.

Guarda anche 

Una Consigliera nazionale dei Verdi chiede più vasectomie

L’onere della salute sessuale e riproduttiva deve essere meglio ripartito tra donne e uomini. Ne è convinta la consigliere nazionale Stefania Prezioso Batou ...
23.05.2021
Svizzera

2000, Italia che beffa! Francia ancora regina

Per la prima volta nella storia del calcio moderno, la fase finale degli Europei viene organizzata da due paesi. L’UEFA li affida a Belgio e Olanda. È...
18.05.2021
Sport

I Verdi ci provano, ma il Consiglio federale boccia i "rifugiati climatici"

Il cambiamento climatico non sarà, almeno per ora, un motivo valido per ottenere asilo in Svizzera. Il Consiglio federale ha bocciato una proposta in tal senso pro...
30.04.2021
Svizzera

1984, Francia campione. È calcio-spettacolo!

I Mondiali di Spagna sono alle spalle, anche se negli occhi di tutti c’è ancora la strabiliante e per certi versi sorprendente marcia degli azzurri. N...
23.04.2021
Sport