Ticino, 27 febbraio 2019

Fermi tutti, Xenia Peran torna il lizza: il Tribunale Federale ha accolto il ricorso

Fermi tutti. Il Tribunale Federale ha accolto il ricorso di Xenia Peran, la cui candidatura per il Governo tra le file della Lega Verde era stata stralciata. Il nome dell’avvocatessa luganese non era stato accettato perché risultava essere cittadina svizzera residente all’estero e dunque non iscritta al catalogo elettorale di Lugano.

La Peran aveva ricorso contro questa decisione e il TF ha deciso di darle ragione. Le schede elettorali per il Consiglio di Stato, dunque, dovranno essere ristampate su ordine della Cancelleria dello Stato.

Bellinzona assicura che le nuove schede saranno consegnate ai Comuni il più presto possibile.

Guarda anche 

Il Consigliere di Stato Norman Gobbi in visita in alcuni Comuni del Mendrisiotto

Continuano le visite del Direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi nei Comuni ticinesi. I temi all’ordine del giorno degli appuntamenti con alcun...
17.05.2022
Ticino

Rissa a due passi dal confine: spunta una coltellata

Una violenta rissa è avvenuta ieri sera in Via Bellinzona a Ponte Chiasso, a pochi passi dalla dogana. Una decina di persone sono state coinvolte nella lite, fr...
17.05.2022
Ticino

Identificati i cinque giovani protagonisti della rissa fuori al Woodstock

Notte di botte, quella di sabato scorso all’esterno del Woodstock Music Pub di Bellinzona. La rissa – riporta La Regione – ha richiesto l’inter...
17.05.2022
Ticino

Cassis e la gaffe di Coppa. Il capitano del Lugano? "Croci-Torti"  

Il Lugano ha conquistato la Coppa Svizzera. Il trofeo nelle mani di capitan Sabbatini è stato consegnato dal presidente della Confederazione Ignazio Cassis, pro...
17.05.2022
Ticino