Mondo, 07 febbraio 2019

Italia, rivolta dei migranti: non gradiscono il cibo del catering

Una cinquantina di richiendenti l'asilo ha inscenato una protesta contro la società che si occupa di distribuire i pasti all'interno di un centro d'accoglienza a Sezze, in provincia di Latina nel centro Italia.

Come riferisce il sito del giornale “Latina Oggi” il problema del richiedenti l'asilo sarebbe nel menù che, secondo gli ospiti del centro d'accoglienza, non sarebbe sufficientemente variegato  consono alle loro abitudini alimentari.

I migranti hanno quindi deciso di protestare contro la società di catering bloccando uno dei
camion impiegati per trasportare il cibo all'interno della struttura. A quanto pare erano già diversi giorni che i richiedenti l'asilo si lamentavano del menù offerto dalla società di catering. La situazione è comunque alla normalità poco dopo e non si lamentano feriti o danni di sorta.

Nonostante la corta durata della protesta la notizia ha in poco tempo fatto il giro dell'Italia e sul web è montata la rabbia degli utenti che hanno iniziato a condividere l'accaduto commentando con frasi infuriate la rivolta portata avanti dai richiedenti l'asilo.

Guarda anche 

Inghilterra-USA, anno 1950: la brutta figura dei “maestri”

LUGANO - La sorprendente sconfitta dell’Argentina contro l’Arabia Saudita ai Mondiali del Qatar conferma, semmai ce ne fosse bisogno, che nel calcio come...
01.12.2022
Sport

Politici di destra e di sinistra chiedono un inasprimento dell'asilo

Nel corso degli ultimi mesi, la pressione migratoria è aumentata in Svizzera. A ottobre, la Confederazione ha registrato 3'208 domande di asilo da parte di ...
20.11.2022
Svizzera

Braccio di ferro tra Francia e Italia sui migranti

La Francia ha accettato, “a titolo eccezionale”, lo sbarco dei migranti a bordo della nave Ocean Viking, che da due settimane aspetta al largo dell'Ita...
11.11.2022
Mondo

Il Consiglio federale prolunga lo Status S degli ucraini fino a marzo 2024

"Lo status di protezione di cui godono i rifugiati ucraini sarà mantenuto fino a quando il Consiglio federale deciderà di non revocarlo. E non sar&agra...
10.11.2022
Svizzera