Sport, 05 febbraio 2019

Suri-Lammer: Lugano (forse) hai trovato chi non trema quando conta

Entrambi i due nuovi acquisti domenica sono andati a bersaglio contro il Rapperswil nella finale di Coppa Svizzera: dalle parti della Cornèr Arena tornare a vincere qualcosa sarebbe un passo importante

LUGANO – Sono passati ormai 13 anni dall’ultimo titolo conquistato dal Lugano: da quel campionato trionfale, da quella marcia incredibile nei playoff iniziata a un passo dall’eliminazione per mano dell’Ambrì, i bianconeri non sono più riusciti a sollevare al cielo un nuovo trofeo. Solo l’anno scorso i ragazzi di Ireland hanno conquistato la All Saints Cup, ma si trattava di un torneo amichevole a St. Moritz.

Nel frattempo sono evaporate 2 finali di Coppa Spengler consecutive e 2 finali di playoff. Nello sport si sa, vincere aiuta a vincere, anche solo una piccola coppa può risultare importante dal punto di vista mentale ed ecco perché gli acquisti di Reto Suri e di Dominic Lammer, in vista del prossimo anno, potrebbero avere un peso specifico importante.

Entrambi, infatti, sono andati a bersaglio domenica contro il Rapperswil, regalando allo Zugo il trionfo in Coppa Svizzera. Uno Zugo che non riusciva a vincere un trofeo dal 1998, quando vinse in campionato, e che quest’anno sta facendo sul serio, tanto da occupare il secondo posto in regular season: il vero banco di prova arriverà a marzo, ma mai come questa volta i Tori sembrerebbero poter puntare al colpo grosso.

Senza considerare che l’anno prossimo alla Bossard Arena arriveranno Genoni in porta e Hofmann in attacco: insomma, a Zugo si vuole fare sul serio. E magari quella vittoria ottenuta domenica potrebbe risultare determinante dal punto di vista mentale.

A Lugano, invece, questo click mentale non è ancora arrivato, la Coppa Svizzera spesso viene vista più come un impedimento e un ostacolo in più, quando potrebbe invece rappresentare il trampolino di lancio giusto per conseguire una certa fiducia nei propri mezzi. Chi lo sa, avere in rosa dalla prossima stagione due giocatori che sanno come si fa a vincere una finale, potrebbe fare la differenza…

Guarda anche 

Tra mare e vacanze, Merzlikins presenta la sua nuova maschera

IBIZA (Spagna) – Sole, mare e hockey. In attesa di trasferirsi a Columbus, per Elvis Merzlikins è tempo di godersi le vacanze: l’ex portiere del Lugano...
19.07.2019
Sport

È arrivato Spooner, ma l’addio di Lapierre spacca in due la tifoseria

LUGANO – Sono trascorsi solo pochi giorni dall’annuncio dell’addio di Maxim Lapierre al Lugano e il club bianconero ha subito risposto presente, mettend...
18.07.2019
Sport

Baumann-Rodriguez: il Lugano può davvero sorridere

LUGANO – Mancanza di cattiveria, questo ha sottolineato domenica a fine partita Fabio Celestini. Gambe pesanti, ma fiducia in vista di Zurigo: questa è stata...
16.07.2019
Sport

L’Inter gioca a Lugano, Icardi gioca con i figli… Wanda si blocca nel lago di Como. Salvata dall’acqua

COMO (Italia) – Domenica si è chiusa la prima parte del ritiro estivo dell’Inter, quella vissuta a Lugano, tra Villa Sassa e Cornaredo, che ha avuto co...
16.07.2019
Sport