Sport, 01 febbraio 2019

Lugano e Ambrì in pista: i pronostici di Mauro Antonini

Il giornalista ticinese si è cimentato nelle previsioni in vista delle sfide che le ticinesi affronteranno questa sera

LUGANO – C’è bisogno di tornare immediatamente alla vittoria, c’è bisogno di far valere il fattore pista, perché c’è un playoff da conquistare e da inseguire per le due squadre ticinesi impegnate nel massimo campionato di hockey.

Questa sera il Lugano ospiterà il Davos: nona contro undicesima, nell’unico match che le formazioni disputeranno nel weekend che si concluderà con la finale di Coppa Svizzera che vedrà opposte Rapperswil e Zugo. Come finirà? Abbiamo chiesto il pronostico a Mauro Antonini, noto giornalista e opinionista ticinese.

“Il Lugano è davvero imprevedibile, sembra “Dr. Jekyll and Mr. Hyde”. Secondo me quella di stasera sarà una partita davvero in bilico, davvero equilibrata ma alla fine sarà il Lugano a vincere per 3-1".

Mauro, che cosa non va in questo Lugano?
C’è sicuramente un male oscuro che attanaglia la squadra, i giocatori a volte sembrano indolenti e poi bisogna dire la verità: la squadra non ha un gioco! Non l’ha mai avuto neanche l’anno scorso quando è arrivata in finale, quando però tutti si sacrificavano e facevano le cose giuste. Ireland è un bravo motivatore, ma non sa far giocare bene la squadra… non a caso non è ancora arrivata la sua riconferma per l’anno prossimo.

La società però resta immobile anche sul fronte mercato. Non è arrivato uno straniero in grado di poter dare una scossa…
Secondo me potrebbe arrivarne uno nei prossimi giorni, durante la pausa.

Il Lugano riuscirà a qualificarsi per i playoff?
Ce la può fare, il calendario non è così malvagio. Sono fiducioso.

L’Ambrì sarà di scena alla Valascia, dove arriverà lo Zugo: come finirà?
I leventinesi fin qui in stagione hanno sempre perso, conquistando solo un punto contro i Tori, quindi li soffrono. Non sarà facile, anche se in porta non ci sarà Stephan e questo può essere un fattore positivo. Mi sbilancio, 3-2 per l’Ambrì all’overtime. Ma a una condizione…

Quale?
Che i biancoblù giochino come l’altra sera a Berna. Allora si che potranno far risultato!

Guarda anche 

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

“Come sempre lotteremo per mantenere la categoria”

Il Blue Team - viene chiamata così la nazionale azzurra di hockey - ha un bel po’ di Ticino nei suoi ranghi. Oltre all’attaccante Diego Kostner ...
17.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport