Sport, 25 gennaio 2019

“Non ho disimparato a sciare”: Lara si racconta

In crisi di risultati sulle nevi della Coppa del Mondo, la sciatrice di Comano resta con i piedi per terra: “Se pensassi solo ai risultati sarei già stufa”

GARMISCH-PARTENKIRCHEN (Germania) – Non è un’annata facile quella che sta vivendo Lara Gut-Behrami, è inutile negarlo. Anche a Cortina la ticinese ha deluso, “conquistando” due 23esimi posti e un ritiro. Non certo i risultati ottimali che possano esaltare le grandi qualità dell’atleta di Comano, capace di conquistare la Coppa del Mondo nel 2016.

“Se pensassi solo ai risultati, sarei già stufa di tutto – ha spiegato ai colleghi del “Blick” – A volte devo spegnere l’interruttore, guardare avanti e avere vicini mio marito, la mia famiglia che sanno esattamente come mi sento. Questo è importante e so che non sono sola”.

Lara Gut-Behrami però resta fiduciosa in vista del futuro: “Qualcosa si sta muovendo, mi sentivo bene nel Super-G e questo è davvero importante per me. So che ho commesso un errore, ma il tempismo c’era e questo è un passo avanti.

Davanti a Lara c’è il Super-G di Gramisch-Partenkirchen dove ha trionfato nel 2016 e nel 2017 e dove giunse quarta ai Mondiali, quando aveva solo 19 anni. Manca pochissimo all’appuntamento iridato di Are e la ticinese è carica: “Non ho dimenticato come si scia, devo solo farlo senza pensare troppo. Il resto verrà da solo”.

Guarda anche 

Yule, Murisier, Meillard: tutti insieme, appassionatamente, a criticare la FIS

CHAMONIX (Francia) – Non c’è solo la Combinata a far storcere il naso ad appassionati, tifosi e protagonisti del circo bianco, ma anche il Parallelo. U...
10.02.2020
Sport

Il braccio ha fatto crack: la Goggia è pronta a ripartire

GARMISCH (Germania) – Una curva presa troppo stretta, una scivolata repentina, lo scontro contro una porta e la frattura del radio del braccio: la stagione di Sofia...
10.02.2020
Sport

Cade dalla bicicletta e si ritrova in carcere

In carcere per essere caduti dalla propria bicicletta, senza aver ferito nessuno né causato alcun danno. È successo a Siggi Suhr, 66enne tedesco, che si &eg...
27.01.2020
Svizzera

Saluto romano in curva. La UEFA impone la multa: soldi chiesti ai tifosi

ROMA (Italia) – “La invitiamo a prendere contatto con la società per concordare una modalità di risarcimento”. Con questo testo la Lazio h...
21.01.2020
Sport