Ticino, 14 gennaio 2019

Arbedo: due clandestini si barricano in casa quando arriva la polizia, strada chiusa e necessario l'intervento di mediatori

Due uomini di nazionalità algerina, ex richiedenti l'asilo e già noti alle forze di polizia, che soggiornano illegalmente in Svizzera nonostante l'intimazione a lasciare il paese si sono barricati in casa all'arrivo della polizia cantonale, giunta per verificare la presenza dei due nell'abitazione, in cui vivono anche altri quattro familiari, la cui posizione legale non è stata specificata. La vicenda è stata riportata praticamente da tutti i principali media ticinesi.

I due uomini si sono opposti al controllo di polizia minacciando di gettarsi da una finestra dello stabile. Sul posto sono quindi intervenuti agenti di rinforzo, i pompieri di Bellinzona e agenti del Gruppo negoziati. Alle 9, dopo la mediazione del Gruppo negoziati, le sei persone hanno desistito dalla protesta. Nell'operazione nessuno è rimasto ferito.  

Guarda anche 

Coronavirus. Massima attenzione sull’economia e mondo del lavoro cantonale

*Comunicato stampa Associazione TiSin- L’Organizzazione per il lavoro in Ticino (TiSin) ritiene che dal profilo economico e sociale le vere vittime del coronav...
18.03.2020
Ticino
Svizzera

Migranti: la minaccia turca

Mentre in queste settimane non si parla che quasi esclusivamente e comprensibilmente dell’emergenza generata dalla pandemia da Coronavirus, molto poco si dice di un...
15.03.2020
Mondo

Grecia, dall'UE 2'000 euro a ogni migrante che tornerà al suo paese d'origine

L'Unione europea e la Grecia hanno annunciato giovedì 12 marzo ad Atene un'incentivo finanziario per incoraggiare 5'000 dei migranti presenti nei campi...
13.03.2020
Mondo