Mondo, 31 dicembre 2018

Cane mutilato per un petardo nel naso: il web si mobilita per salvarlo

È la struggente storia di Peppino, trovato mentre vagava insanguinato in un campo in Italia: su Facebook è stata lanciata una campagna fondi

CAMPOBASSO (Italia) – A volte l’uomo diventa in assoluto l’animale più feroce e atroce che ci sia in Terra. A dimostrarlo ecco la storia di Peppino, un cane trovatello di Campobasso, vittima di uno scherzo terribile: con il divieto di sparare i botti a Capodanno diramato in quasi tutta Italia e non solo, qualcuno ha pensato di bene di infilargli un petardo nel naso e di farlo scoppiare. Il cane è rimasto mutilato ed è poi stato trovato mentre vagava insanguinato.

Il suo palato era fratturato e non c’erano più i filtri nasali per prevenire un’infezione: su Facebook è stata lanciata una campagna di raccolta fondi per permettergli di sottoporsi a un’operazione molto delicata. In molti hanno già aderito.

Peppino dopo le prime cure ricevuto sta meglio e ha ricominciato a mangiare: il processo di cura è ancora lungo e l’intervento è fissato per il 3 gennaio. Un intervento col quale verrà chiusa in parte la ferita e che restituirà una vita dignitosa al povero trovatello.

Guarda anche 

Aiuto allo sviluppo, dalla Svizzera 260 milioni in più "ma dovranno anche servire gli interessi svizzeri"

La cooperazione internazionale della Svizzera subirà importanti cambiamenti nel prossimo futuro. L'aiuto allo sviluppo sarà più mirata in modo da...
02.05.2019
Svizzera

Un nuovo arrivato (già social) in casa Merzlikins

COLUMBUS (USA) – Mentre a Lugano si cerca ancora il suo erede, Elvis Merzlikins si sta ambientando a Columbus: mentre i Blue Jackets continuano il loro cammino nei ...
25.04.2019
Sport

Un’immagine straziante: il cane di Sala è lì che lo attende

CARDIFF (Galles) – Il rapporto tra cane e uomo è spesso intenso, vero, profondo. Non a caso si dice che il cane sia il miglior amico dell’uomo. Il caso...
05.02.2019
Sport

Si ammala di tumore alla gola per fumo passivo: viene risarcito

ROMA (Italia) – Ormai fumare nei locali pubblici è vietato da anni e anni, ma in passato non era così: negli uffici, nei bar e nei ristoranti era perm...
16.01.2019
Magazine