Mondo, 16 dicembre 2018

Manifestazione a Bruxelles contro il Patto per la migrazione degenera in scontri

Una manifestazione tenutasi oggi contro il controverso Patto delle Nazioni Unite per la migrazione a Bruxelles è degenerato in scontri tra manifestanti e le forze dell'ordine.

La manifestazione è stata chiamata "Marcia contro Marrakech" in riferimento alla città dove il patto è stato firmato all'inizio di dicembre. È stato organizzato dal partito di destra Vlaams Belang che è stato a lungo un oppositore dell'accordo.



Inizialmente iniziata pacificamente, la manifestazione ha iniziato a degenerare quando alcuni dei partecipanti hanno acceso fumogeni e lanciato bottiglie mentre marciavano lungo la strada.

La polizia schierata in tenuta antisommossa è intervenuta per sedare i disordini. In seguito sono entrati in azione cannoni ad acqua contro alcuni dei manifestanti.



Una delle riprese video dei disordini pubblicate dall'emittente RT mostra come una catena di
polizia antisommossa si avvia verso un piccolo gruppo di persone (presumibilmente i manifestanti). Pochi istanti dopo, almeno due di loro sono circondati dagli agenti antisommossa e picchiati con manganelli. Nelle riprese video si può vedere un uomo venir spruzzato con dello spray al pepe in faccia da distanza ravvicinata. Dopo aver camminato per alcuni metri - apparentemente completamente disorientato - crolla poi sul marciapiede, con la polizia che lo supera.

Secondo la polizia sarebbero almeno 5'0000 le persone riunite nella capitale belga. Una contro-dimostrazione separata di circa 1'000 persone, organizzata da gruppi di sinistra e organizzazioni non governative, si è svolta non lontano nel centro della città.



Il governo belga ha subito un duro colpo dopo che la Nuova Alleanza fiamminga di centro-destra (N-VA) ha lasciato la coalizione di governo a causa della sua disapprovazione dell'accordo. Il primo ministro Charles Michel ha annunciato che il suo governo era destinato a continuare come minoranza.

Guarda anche 

Il parlamento UE approva la riforma del copyright, è la fine della libertà sul web?

Il Parlamento europeo, riunito a Strasburgo, ha approvato ieri la cosiddetta riforma del copyright: una proposta di direttiva per disciplinare su scala Ue il diritto d&rs...
27.03.2019
Mondo

Allarme bomba in sei Municipi in Germania

Sei edifici comunali in Germania sono stati evacuati questa mattina dalla polizia a causa di minacce arrivate via email: gli edifici si trovano ad Augusta, Gottinga, Kais...
26.03.2019
Mondo

Il Regno Unito non concede asilo a un cristiano iraniano, "non è una religione di pace"

Niente diritto d’asilo perché cristiano. È accaduto in Gran Bretagna, dove un cittadino iraniano convertitosi al cristianesimo, in quanto rispond...
26.03.2019
Mondo

Tratta in salvo la nave da crociera rimasta bloccata al largo della Norvegia, "sono stati gli attimi più terrificanti che abbiamo mai vissuto"

La Viking Sky, la nave da crociera rimasta bloccata al largo della Norvegia a causa di un'avaria (vedi articoli correlati), è stata tratta in salvo da due rimo...
25.03.2019
Mondo
x