Sport, 10 dicembre 2018

Svolta nella morte di Astori: indagine per omicidio colposo

Due medici hanno ricevuto due avvisi di garanzia

FIRENZE (Italia) – Svolta improvvisa e forse inaspettata per quanto riguarda la morte di Davide Astori, venuto a mancare lo scorso 4 marzo in un hotel di Udine, mentre era in ritiro pre-partita con la sua Fiorentina. Stando all’”Ansa”, la procura di Firenze ha emesso due avvisi di garanzia nei confronti di due medici che risultano indagati per omicidio colposo.

Sarebbero
due professionisti che lavorano in strutture pubbliche incaricate di certificare l’idoneità sportiva degli atleti.

La svolta è giunta quindi dopo la deposizione della perizia fatta per stabilire sé ciò che ha colpito il capitano della Fiorentina poteva essere diagnosticato. Tra gli indagati non figurano i medici della squadra toscana.

Guarda anche 

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Tornano le svizzere: YB e Servette in missione europea

LUGANO – Dopo la scorpacciata di gol, emozioni e adrenalina regalateci dalla prima due giorni dei match di andata degli ottavi di finale di Champions League, e in a...
15.02.2024
Sport

Lugano, che cuore!

LUGANO - he partita, quante emozioni: sei reti, il VAR protagonista e due squadre che non si risparmiano, soprattuto il Lugano, sempre sotto ...
11.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto