Svizzera, 14 novembre 2018

Anche gli islamisti contro l'iniziativa per l'autodeterminazione, divieti di burqa e minareti a rischio?

Il consiglio centrale islamico svizzero scende in campo nella votazione sull'iniziativa per l'autodeterminazione e invita i cittadini svizzeri a votare no. In un comunicato trasmesso ai media accompagnato da un video in cui il fondatore Nicholas Blanco (nella foto) spiega i motivi del suo rifiuto, gli islamisti sostengono che se l'iniziativa fosse accolta si metterebbero in pericolo i diritti dei musulmani residenti in Svizzera. "Il Consiglio centrale islamico considera l'iniziativa UDC come un primo passo verso la parziale uscita della Svizzera dalla CEDU" si può leggere nel comunicato "la conseguenza sarebbe un sistema politico in cui l'opinione dominante della maggioranza potrebbe annullare per quanto possibile i diritti fondamentali delle minoranze – fra cui i musulmani - e il ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo non sarebbe più possibile".

Nel concreto gli islamisti temono che "diritti" dei musulmani come quello di costruire minareti e portare il burqa sarebbero in pericolo, benchè i minareti siano già vietati in tutta la Svizzera e il burqa in due cantoni. "Le donne musulmane potrebbero non più portare il burqa perché così ha deciso una nuova legge. Immaginate se non dovesse esserci più la possibilità di rivolgersi a un tribunale estero per procedere contro questa follia. Non cercate scuse e andate a votare", spiega Blanco nel video. Che gli islamisti intendano portare questi due divieti davanti alla Corte europea dei diritti dell'uomo per annullare quanto votato dagli elettori svizzeri?
 
Interessante anche come l'associazione islamica avverte che i sondaggi potrebbero non essere rappresentativi delle reali intenzioni di voto. "Il Consiglio centrale islamico teme anche che il numero di sostenitori segreti non dichiarati, come è successo con l'iniziativa sui minareti, sia probabilmente molto maggiore di quanto si possa pensare, in quanto chi risponde ai sondaggi potrebbe dire di rifiutare l'iniziativa per dare l'impressione di essere politicamente corretto" scrivono gli islamisti.

Il video del consiglio centrale islamico, in tedesco, è disponibile su YouTube cliccando qui.

Guarda anche 

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport

“I nostri anni meravigliosi Malfanti il trascinatore”

LUGANO - Adriano Coduri ha quasi 85 anni e sente gli acciacchi della vita anche se non se ne cura troppo. Risiede sempre a Rancate, il paese in cui è cre...
15.05.2022
Sport