Sport, 05 novembre 2018

Abascal ora alza la voce: “A Lugano qualcuno mi ha tradito!”

L’ex allenatore dei bianconeri si è sfogato: “Non ce l’ho col presidente, ma qualcuno non mi voleva in panchina fin dal primo giorno”

LUGANO – La sua avventura sulla panchina del Lugano è finita a fine settembre, dopo un pareggio per 2-2 maturato in casa col Basilea, e ora Guillermo Abascal ha deciso di raccontare la sua verità sulle colonne del Blick.

“Il presidente aveva chiesto dei punti prima della sfida col Basilea – ha spiegato – Abbiamo pareggiato, recuperando un doppio svantaggio e arrivando a un passo dalla vittoria: la squadra era con me. Ma sapevo che sarei stato esonerato, perché c’era una persona nel club che non mi voleva sulla panchina, non mi voleva lì fin dall’inizio. E non parlo del presidente Renzetti, con lui ho avuto un ottimo rapporto, ma qualcuno mi ha tradito”.

Il tecnico si è sfogato, spiegando che “al termine della partita eravamo entrambi molto arrabbiati e averlo in panchina mi ha dato fastidio e gli ho detto di lasciarmi allenare, perché avevamo lo stesso obiettivo”.

Abascal non ha voluto fare nomi, ma tutte le indicazioni – così come sostenuto dallo stesso “Blick” – portano a Giovanni Manna, direttore sportivo del Lugano.

“Non sono arrivati esattamente i giocatori che volevo – ha tuonato Abascal – E quelli che sono arrivati non erano pronti da subito: è stato difficile lavorare così, ma resto molto grato a Renzetti per avermi dato la possibilità di lavorare in Super League. Un nuovo impegno in Challenge o Super? Ora guardo qualche partita in Spagna e in Portogallo, ma penso di poter dare qualcosa al calcio svizzero”.

Guarda anche 

Pazzesco Bale: non gioca e si mette a dormire in panchina!

MADRID (Spagna) – Che sia di fatto un separato in casa lo si era capito da mesi, che il suo futuro non sarà più con la maglia del Real addosso anche, ...
12.07.2020
Sport

Paulo Henrique Andrioli: “A Lugano ho lasciato il cuore. Grecia? Passione e ossessione”

È un freddo mattino del 2 febbraio 1992. Stadio di Cornaredo, Lugano ha ripreso da alcuni giorni preparazione la seconda fase del massimo campionato &E...
12.07.2020
Sport

Coronavirus: lo Zurigo fa tremare la Super League. Rischio fallimento?

ZURIGO – Si sta allargando a macchia d’olio la presenza del COVID-19 nel massimo campionato svizzero di calcio – e non solo, visto che anche la Challeng...
12.07.2020
Sport

Trema la Super League: un altro caso di COVID-19 in campo

ZURIGO - Nuovo caso di COVID-19 in Super League, questa volta in casa Zurigo: Mirlind Kryeziu, infatti, è risultato positivo al test. A comunicarlo è stato ...
10.07.2020
Sport