Mondo, 24 ottobre 2018

Roma, ragazza stuprata e uccisa da un gruppo di migranti

Una ragazza italiana di 16 anni è stata ritrovata morta in un cantiere nel quartiere di San Lorenzo a Roma in una zona conosciuta per essere un ritrovo di senzatetto e per lo spaccio di droga. Ritenuta inizialmente una morte per overdose, nelle ultime ore sono emersi nuovi dettagli : la ragazza, identificata con il nome di Desirèe Mariottini, sarebbe stata violentata e poi uccisa da un gruppo di migranti, descritti come "africani e arabi".

L'autopsia ha infatti chiarito che la ragazza è stata vittima di un'aggressione a sfondo sessuale mentre nelle ultime ore è arrivata la testimonianza di un senegalese arrivato sulla scena pochi attimi dopo la morte della ragazza, o forse mentre era ancora morente. "Sono arrivato lì tra mezzanotte o mezzanotte e mezza – ha raccontato l’uomo in tv –, sono entrato e c’era una ragazza che urlava. Ho guardato quella che urlava e c’era un’altra ragazza su un materasso: le avevano messo una coperta fino alla testa, ma si vedeva la testa. Non lo so se respirava, ma sembrava già morta, perché l’altra urlava e diceva che era morta". Secondo il presunto testimone oculare, quella notte, in quell’edificio del quartiere descritto come "teatro della movida più degradata", "c’erano africani e arabi: un po’ di gente, sette persone o sei". La ragazza che ancora si dibatteva, accanto a Desirée apparentemente esanime, sempre secondo il senegalese "era italiana: penso pure fosse romana, parlava romano".

E, aggiunge la stessa fonte, "urlava che l’avevano violentata, da quello che diceva lei erano stati sicuramente in tre o quattro, poi lei ha anche preso qualche droga perché lì si vende la droga. È stata drogata perché aveva sedici anni". Per gli investigatori la ragazza citata dall’africano potrebbe essere la cugina della giovanissima vittima. I primi rilievi sul luogo del ritrovamento del corpo della ragazza, quando l’identificazione non era ancora avvenuta, attribuivano "circa 30 anni" a quella donna morta "probabilmente per overdose". Poi è trapelato che il corpo, al momento della scoperta, era completamente senza vestiti. Infine è arrivata la notizia che, oltre alle tracce di droga nel sangue, c’erano "segni, evidenti, di uno stupro di gruppo".

Desirée si era allontanata da casa nella serata di venerdì: "Vado a dormire da un’amica", aveva raccontato a sua madre. Invece è arrivata fino all’edificio fatiscente di San Lorenzo. E lì ha trovato la morte.

(Fonti : ilgiornale.it, quotidiano.net)

Guarda anche 

Maschera di Dalì e mitra in mano: erano due minorenni che giocavano a spaventare i passanti

ORBETELLO (Italia) – “La Casa di Carta” è ormai diventato un must un po’ per gli utilizzatori di Netflix di tutte le età, ma evident...
14.09.2021
Magazine

Chi si rivede: la Nazionale torna a Lugano

LUGANO – A distanza di 3 anni la Svizzera tornerà a Lugano. Questa volta non con Vladimir Petkovic in panchina, ma con Murat Yakin, e lo farà in vista...
07.09.2021
Sport

Rifugiato afghano ferisce gravemente una giardiniera a Berlino, "infastidito nel vedere una donna lavorare"

Un rifugiato afghano ha aggredito sabato una donna che stava lavorando in un parco di Berlino. Secondo quanto riferito, l'uomo era infastidito dal fatto che una donna...
06.09.2021
Mondo

Saracinesca Sommer: Qatar 2022 è nelle nostre mani

BASILEA – Dici Svizzera-Italia e, specie in Ticino, ti si drizzano le orecchie. Tornano alla mente tante sfide importanti per i colori rossocrociati e, uscendo dall...
06.09.2021
Svizzera