Sport, 21 ottobre 2018

Bottani-Junior show: il Lugano stende il San Gallo

Ottima prova degli attaccanti bianconeri che hanno trascinato l’intera squadra a un successo importante (3-1) al termine di un match ottimamente interpretato

LUGANO – Dopo la pausa dovuta alle nazionali, oggi il Lugano è tornato a confrontarsi con l’impegno casalingo di campionato: a Cornaredo arrivava il temibile San Gallo, reduce dal KO interno contro il Basilea. Quello andato in scena sulle rive del Ceresio non era un match come gli altri, visto che corrispondeva all’esordio casalingo di Fabio Celestini sulla panchina bianconera.

Il tecnico, per l’occasione ha deciso di rinunciare a Daprelà – per il terzino poteva essere una sfida delicata visto l’episodio che lo aveva visto protagonista all’andata con Itten – a Covilo e Piccinocchi, oltre agli infortunati Manicone, Kecskes, Macek e agli squalificati Sabbatini e Yao. La prima frazione, partita con gli ospiti a controllare meglio il gioco, si è accesa a partire dal 20’, quando Bottani si è preso letteralmente da scena.

Il numero 10 del Lugano, infatti, nel giro di quattro minuti, prima ha fulminato in diagonale Stojanovic, poi ha servito un assist al bacio che Junior (24’) ha dovuto solo depositare in fondo al sacco. In generale si sono viste applicate le prime indicazioni tattiche richieste da Celestini: le verticalizzazioni. Le ripartenze, infatti, si sono rivelate letali per i sangallesi, non solo in occasioni di entrambe le reti, ma anche su tutto l’arco della prima frazione chiusasi con un meritato doppio vantaggio per Sulmoni e compagni.

Con la necessità di rientrare in partita, e con gli
innesti tra gli altri di Barnetta, gli ospiti hanno provato a mettere più intensità in campo, ma alla fine Da Costa si è dovuto inchinare a Buess solamente al 93'. È stato infatti il Lugano a gestire meglio il pallone, coprendolo, difendendolo e a sfruttare nuovamente le transizioni, fino a trovare al 90’ il definitivo 3-0 firmato da Junior, ottimamente imbeccato da un eccellente Gerndt.

Se a brillare, ovviamente, sono state le stelle di Bottani, di Junior e di Gerndt, meritano una nota di merito anche Brleck e Vecsei: l’ungherese ha forse disputato la sua miglior partita in maglia bianconera. È così maturata una vittoria meritata, importante e significativa per un Lugano ben assestato in campo, ben gestito da un granitico Maric che ha regalato il primo sorriso a Fabio Celestini.

A sorridere è anche la classifica, benché resti ancora molto equilibrata, ma in vista dell’arrivo a Cornaredo del Thun (domenica, ore 16) questi tre punti potranno permettere al gruppo di lavorare con più serenità, con più tranquillità ma con la stessa fame espressa oggi pomeriggio.

LUGANO – SAN GALLO 3-1 (2-0)
Reti:
20’ Bottani 1-0; 24’ Junior 2-0; 3-0 Junior; 93' Buess.
LUGANO: Da Costa; Mihajlovic, Maric, Sulmoni, Masciangelo; Abedini (67’ Covilo), Brlek, Vecsei (70’ Piccinocchi); Bottani (73’ Cnrigoj); Junior, Gerndt.

Guarda anche 

Il Lugano si inchina: ora servirebbe l’impresa

LUGANO - 20 anni di attesa per 90’ senza vere occasioni da rete (e 2 gol subiti). Potremmo sintetizzare così quanto visto ieri sera a Cornaredo dove il Lugan...
05.08.2022
Sport

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Lo sport ticinese fa gli auguri alla Svizzera

LUGANO – Un’immagine di Mattia Croci-Torti durante i festeggiamenti per la vittoria della Coppa Svizzera con tanto di bandiera elvetica in mano, un’altr...
01.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport