Svizzera, 28 settembre 2018

Se ne va Switcher, arrivano i clandestini

foto lesobservateurs.ch
Un centinaio di migranti clandestini, coordinato dal collettivo "Jean Dutoit", ha occupato a Losanna da sabato scorso un edificio della superficie di 3'723 m2 che era la sede della nota marca di vestiti Switcher, adesso fallita. L'edificio era poi stato riacquistato dalla Banca cantonale friborghese lo scorso febbraio. Lo riporta il portale romando 24heures.ch.

"Speriamo di passare l'inverno qui e chissà, anche stare per anni" ha commentato uno degli attivisti di "Jean Dutoit" intervistato da un giornalista del portale romando. Questo è il sesto edificio occupato dal gruppo dalla sua formazione, nell'estate del 2015.

Jean Dutoit ritiene che "lo Stato non deve lasciare che le persone vivano in strada, senza la possibilità di lavorare e che la detenzione amministrativa e i rimpatri di persone che non hanno commesso nessun crimine va contro i diritti umani fondamentali. "

Per quanto riguarda i migranti presenti nell'edificio, tutti esprimono più o meno gli stessi desideri:alcuni chiedono di poter lavorare, altri di poter studiare e tutti vogliono che la loro posizione illegale sia regolarizzata.

La Banca cantonale friborghese da parte sua per ora non ha commentato l'occupazione dell'edificio di sua proprietà.



Guarda anche 

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

Il Cardinale nigeriano: "Gli europei devono smetterla di incoraggiare la partenza dei giovani africani. L'Africa ha bisogno di loro"

In un'intervista pubblicata dal „Catholic Herald“ la scorsa settimana, il cardinale nigeriano Francis Arinze (nella foto), in passato considerato uno dei ...
06.08.2019
Mondo

Per Cassis la Svizzera non è una priorità: grazie PLR!

“Non mi sentirete mai dire Switzerland first”. Chi ha pronunciato questa frase? Il manager straniero di una multinazionale? Un soldatino o una soldatina del P...
05.08.2019
Svizzera

Cassis: "Da me non sentirete mai dire che la Svizzera viene per prima"

"Da me non sentirete mai dire Switzerland First": lo afferma il consigliere federale Ignazio Cassis in un intervista pubblicata domenica dal SonntagsBlick, seco...
05.08.2019
Svizzera