Svizzera, 25 settembre 2018

Padre e figlio picchiano due poliziotti fino a mandarli all'ospedale

Nel comune di Buchs nel canton Argovia, una disputa su un'auto parcheggiata in modo errato è completamente degenerata: due poliziotti della città hanno subito lesioni di media entità. Due kosovari, padre e figlio, sono stati arrestati.

I fatti sono avvenuti venerdì sera ma sono stati resi pubblici dalla polizia argoviese solo ieri, riporta il Blick. Il figlio 31enne ha aggredito una persona a causa di un auto parcheggiata male, non si sa se appartenesse al cittadino kosovaro o alla persona aggredita, e questa ha chiamato la polizia.

Giunti sul luogo due agenti, l'aggressore se l'è presa anche con i poliziotti e, nel mezzo della lite, è intervenuto anche il padre 66enne. La pattuglia, che appartenevea alla polizia comunale di Aarau, ha chiamato rinforzi e i due kosovari sono stati arrestati.

Nella disputa, un poliziotto di 40 anni ha subito un infortunio alla mano e al momento è incapacitato a lavorare. Il suo collega di pattuglia di 36 anni ha invece subito un infortunio agli occhi. Entrambi gli uomini hanno dovuto essere ricoverati. Il test alcolemico al 31enne accusato ha rivelato un valore dello 0,8 per mille.  

Guarda anche 

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

Per Cassis la Svizzera non è una priorità: grazie PLR!

“Non mi sentirete mai dire Switzerland first”. Chi ha pronunciato questa frase? Il manager straniero di una multinazionale? Un soldatino o una soldatina del P...
05.08.2019
Svizzera

Cassis: "Da me non sentirete mai dire che la Svizzera viene per prima"

"Da me non sentirete mai dire Switzerland First": lo afferma il consigliere federale Ignazio Cassis in un intervista pubblicata domenica dal SonntagsBlick, seco...
05.08.2019
Svizzera

Il marito della "zingaraccia" che ha minacciato Salvini: "Ho rubato sì, ma agli svizzeri"

"A Salvini andrebbe tirato un proiettile in testa" è il proposito poco amichevole, ripreso da "Il Giornale", di una zingara residente in Italia...
04.08.2019
Mondo