Sport, 26 settembre 2018

Il Lugano suona la carica: lo Xamax cederà il passo?

I bianconeri questa sera saranno di scena a Neuchâtel dove cercheranno di ottenere quei 3 punti che li proietterebbero a ridosso delle posizioni che contano in classifica

LUGANO – Sono le tipiche partite che sulla carta possono sembrare facili, ma che in realtà nascondono tantissime insidie, e questo Guillermo Abascal lo sa benissimo. Lo ha fatto capire ieri nella conferenza stampa di presentazione della sfida odierna contro lo Xamax: i rossoneri sono ultimi in classifica, hanno 4 punti, possono “contare” sul peggior attacco e sulla peggiore difesa del campionato, eppure andare a vincere sul sintetico della Maladière non sarà facile.

I bianconeri devono prendere spunto dalla rimonta inscenata domenica a San Gallo, ma devono anche mettere da parte le tante chiacchiere delle ultime ore relative al rude fallo di Daprelà nei confronti di Itten. Il difensore non verrà squalificato per questa partita e di conseguenza giocherà, mentre Abascal dovrà fare ancora a meno di Mihajlovic.

Il tecnico, però, non può fare a meno di quel giocatore che l’anno scorso era l’arma in più del complesso bianconero e che invece durante quest’avvio di stagione non riesce proprio a ingranare: Junior. L’allenatore spagnolo lo sta aspettando, domenica gli ha dato fiducia facendolo partire titolare, bisognerà capire se contro la lanterna rossa del campionato potrà avere nuovamente la sua occasione. Magari per poi dare spazio a Bottani che, dopo la rete segnata tre giorni fa, reclama spazio, ma che partirà quasi sicuramente dalla panchina… la condizione fisica non è ancora ottimale, ma il ticinese può godere della fiducia del suo allenatore.

Guarda anche 

Un Natale sereno per il Lugano: sotto l’albero cosa ci sarà per Angelo Renzetti?

LUGANO – Per come si era messa la situazione in campionato fino a qualche settimana fa, c’è di che sorridere dalle parti di Cornaredo dopo lo 0-0 casal...
16.12.2019
Sport

Trofei su trofei e tanto alcool: Per Adriano “Dio è mio amico”

RIO DE JANEIRO (Brasile) – Chi se lo ricorda con la maglia dell’Inter a inizio anni 2000, ha ancora negli occhi un giocatore impressionante, dotato di un fisi...
15.12.2019
Sport

Tante parole ma pochi fatti: il Lugano resta a Renzetti?

LUGANO – La data fatidica si avvicina, lunedì stando alle parole rilasciate da Angelo Renzetti al “CdT”, ma nulla di nuovo sembra muoversi dalle ...
13.12.2019
Sport

La beffa finale arriva al 94’: ciao ciao Europa League

KYEV (Ucraina) – Alla fine è terminata con un altro pareggio, con un altro piccolo punticino per il Lugano la campagna europea dell’Europa League 2019/...
13.12.2019
Sport